Connect with us

Arte & Cultura

TJ Jackson a Napoli: grande successo riconfermato

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Il nipote di Michael Jackson e figlio di suo fratello Tito, TJ Jackson, sbarca a Napoli unica tappa italiana della sua prima tournée da solista, “A night to remember”, dopo aver registrato il sold out nelle tre date di Parigi, a Lione e a Madrid  cosi’ come per le prossime che si terranno a Londra, Bruxelles e Amsterdam.

di Francesca Rossetti

TJ Jackson, nipote di Michael Jackson e figlio di suo fratello Tito, ha tenuto un bellissimo concerto a Napoli lo scorso 8 luglio come unica tappa italiana della sua prima tournée da solista, “A night to remember”, dopo aver registrato il sold out nelle tre date di Parigi, a Lione e a Madrid  cosi’ come per le prossime che si terranno a Londra, Bruxelles e Amsterdam.

Il concerto si è tenuto nella splendida Villa Di Donato di proprietà di Patrizia De Mennato che da oltre 10 anni organizza eventi culturali di altissimo livello ed è stato preceduto dal Meet & Great dell’artista con una ventina di fans che hanno potuto incontrarlo e scattare foto insieme. I posti disponibili erano solo 120 per il live acustico ed intimista sotto la direzione artistica di Brunello Canessa e il pubblico ha interagito cantando insieme all’artista tanti straordinari successi.

TJ ha aperto il concerto con la straordinaria canzone che dà il nome alla tournée, “A night to remember” ed è stato accompagnato da Vincent Faber alla chitarra e dal percussionista napoletano Davide Esposito, dato che in ogni tappa del tour viene scelto un percussionista del luogo. La  scelta del capoluogo partenopeo non è stata casuale: nel 2018 l’artista,  assieme ai suoi fratelli Taryll e Taj con i quali ha costituito il gruppo dei 3T il quale ha spesso cantato con lo zio Michael, era stato ospite di Michael Jackson Day a Napoli organizzato da MJJ Foundation Naples presieduta da Grazia Di Somma che si è occupata dell’organizzazione dell’evento di quest’anno assieme a Rio del Rojo e Michelangelo Iossa, autore del libro Michael Jackson: La storia e l’eredità artistica con Luca Izzo. TJ rimase affascinato dallo splendore partenopeo assieme alla sua famiglia e dal caloroso affetto dei fans e quando ha scelto la città italiana nella quale esibirsi come solista ha subito optato per Napoli che ha accolto con gioia ed entusiasmo il suo ritorno.

L’artista ha ringraziato di cuore gli spettatori presenti dialogando con essi sull’importanza dei messaggi positivi in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, funestato da Covid e guerre, nonché dai numerosi episodi di uccisioni che accadono spesso nel suo Paese, gli USA e la scaletta dei brani ha visto l’esecuzione di “Man in the mirror”, cavallo di battaglia dello zio Michael, “Imagine” di John Lennon, inno alla pace per eccellenza, “I’ll be there” e “Human Nature” in onore dello zio del quale ha sottolineato la grande generosità ed umanità ed il ruolo fondamentale che ha svolto nella vita sua e dei suoi fratelli dopo la tragica morte della madre, Dee Dee, avvenuta ad opera del nuovo compagno con il quale stava dopo la separazione da Tito. Dopo la scomparsa di Michael TJ è diventato tutore legale assieme alla nonna Katherine dei suoi cugini Prince, Paris e Blanket che hanno all’incirca la stessa età dei suoi figli.

Michelangelo Iossa ha parlato della straordinaria eredità artistica che TJ rappresenta come terza generazione Jackson dopo il nonno Joe, bluesman di chiara fama ed il padre e gli zii Michael e Jermaine che assieme agli altri fratelli fondarono i Jackson 5, così come la zia Janet, punta di diamante del pop della quale su Sky sta andando in onda uno speciale in quattro puntate dedicato alla sua vita ed assieme a Patrizia De Mennato ha regalato a TJ una maschera di Pulcinella in argento come omaggio a Napoli e all’amicizia che lega l’artista americano alla città partenopea. E’ stata poi la volta di Grazia Di Somma che assieme alla Vice Presidente di MJJ Foundation Naples Sara Di Costanzo e alle altre componenti dell’Associazione ha omaggiato TJ di un bellissimo mazzo di fiori ringraziandolo per aver scelto questa importante realtà che si occupa di persone disagiate e homeless con il progetto “Qua la mano” per la tappa italiana del tour.

L’artista ha ringraziato per la splendida accoglienza e la bellissima location prescelta e  ha sottolineato nuovamente il legame speciale che lo unisce a Napoli e ai fans napoletani e la sua grande gioia di essere in mezzo a loro prima di eseguire “Stuck on you” di Lionel Richie, “Why” che i 3T hanno eseguito con Michael, “Anything for you” , “I need you” dei 3T sempre con Michael e la splendida “Insomnia”.

Per rimanere sempre aggiornati sulle tappe è possibile consultare https://tjjacksonmusic.com/home#a-night-to-remember-show

Print Friendly, PDF & Email