Connect with us

Arte & Cultura

Teatro Ghione presenta il prestigioso Premio Internazionale Canoro “Eleonora Lavore”

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Talento puro sul palco dello storico Teatro Ghione di Roma, con la vittoria assoluta di Clara Bellavia e del duo Giulia e Sofia Di Dio per la Critica    

 di Giordana Fauci

 Il 16 luglio, presso lo storico Teatro Ghione, nel cuore di Roma, si è svolta la Finale del Premio Internazionale di CantoEleonora Lavore”.

Un premio canoro giunto oramai alla sua IX edizione ed istituito in ricordo della giovane studentessa di Gela scomparsa undici anni fa, in circostanze oltremodo drammatiche.

Eleonora Lavore era una ragazza che amava profondamente la musica, la poesia e l’arte, in ogni sua forma.

 

 

Pertanto, l’amato  fratello Giuseppe Lavore, Direttore Artistico di Elevisione, non ha potuto non ricordarla attraverso la manifestazione canora appena conclusasi e che, da anni, porta avanti con massima dedizione e impegno.

Un premio che è uscito fuori ormai da tempo dalla città originaria di Gela, per divenire un evento nazionale a cui partecipano non solo cantanti italiani ma finanche esteri.

Al termine di una lunga e accurata selezione, durante la finale di sabato scorso, si sono sfidati 26 artisti, con 16 inediti e 10 cover, accompagnati dalla bravissima Lavorè Band, diretta dal Maestro Alex Parravano.

I 26 finalisti sono stati tutti eccezionali: impeccabili nelle loro esibizioni.

Ecco perché ognuno è meritevole di essere ricordato.

Tra gli editi vi erano Sofia e Giulia Di Dio, Clara Bellavia, Sofia Di Bella, Manuel Ciancarelli, Pietro Agnello, Alessia Spinelli, Sascha Cuomo, Samuel Eghaga, Maysa Bucci e Gaia Cameretti.

Tra gli inediti Matteo Gallina, Aurora Portelli, Fabiana Cardile, Andrea Pacini, Seby, Ssha; Alessio D, Francesca Crapanzano, Sophia Cristalli, Heart Gospel, Babols, Nico, Andrea Pizziconi, Nunzio Piccolo, Claudio Laugelli, Vicent Alessia e Valentini Nicotra.

A presentare lo spettacolo, come sempre, due professionisti d’eccezione: Angelo Martini e Pamela Olivieri.

Diversi i premi assegnati: Clara Bellavia ha ricevuto il Premio Vincitore Assoluto, consegnato dallo stesso Giuseppe Lavore; alle sorelle Sofia e Giulia Di Dio, premiate dal Regista e Presidente del Circolo delle Vittorie Antonio Fugazzotto – fortemente voluto da tutta la Giuria Critica, composta da rappresentanti di TV, Radio e Stampa –, è stato attribuito il Premio Critica, per il brano Sisters Are Doin’it for Themselves di Aretha Franklin e Annie Lennox; Alessia Spinelli ha vinto il Premio Immagine; mentre Matteo Gallina, premiato dal noto discografico e produttore Gianni Testa, ha ottenuto il Premio Miglior Inedito, col brano A Mezzanotte.

Osservatori speciali di questa edizione cantanti del calibro di Eros Ramazzotti e Arisa; senza dimenticare Eleonora Daniele, Giucas Casella e molti altri ancora, che non hanno potuto fare a meno di inviare ai partecipanti i loro  messaggi di stima.

…Una manifestazione prestigiosa il Premio “Eleonora Lavore” a cui meritano di partecipare artisti altrettanto prestigiosi, giovani ma non solo.

… Artisti eccellenti e di cui sentiremo parlare perché non potranno non divenire famosi, “viste le qualità che li contraddistinguono e, invero, il talento puro…”: come ha tenuto a ricordare il Direttore Artistico Giuseppe Lavore, in conclusione della manifestazione

Non a caso, il Premio è stato affiancato da Main Partner unici, quali Zeta Idea, che si occupa a 360° del mondo della Comunicazione, nonché da Radio Italia Anni 60, Radio Ufficiale del Premio.

Il Premio è stato ripreso dalle telecamere di Elevisioitalia, presente sul canale Youtube e che concederà il format a tantissime TV nazionali e locali che manderanno poi in onda l’evento.

Da non dimenticare Master Chef Sicilia, che ha offerto ottimi dolci e liquori, tipici della regione originaria del premio ma che, invero, sono conosciuti ed apprezzati nel mondo da sempre.

Credit Foto e Video di Damiana Cicconetti                                      

Print Friendly, PDF & Email