Connect with us

Ambiente & Turismo

Il premio speciale Areté Cultura Banca Generali all’imprenditore napoletano Giovanni Lombardi, presidente del Gruppo Tecno.  

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Il premio speciale Areté Cultura Banca Generali all’imprenditore napoletano Giovanni Lombardi, presidente del Gruppo Tecno.  

Un premio prestigioso quello ideato da Enzo Argante, giunto alla 17ma edizione, per segnalare alla business community ed all’opinione pubblica i soggetti che si distinguono per l’efficacia della comunicazione nel rispetto delle regole della responsabilità. 

di Titty Marzano

 

Nuovo riconoscimento per il Gruppo Tecno ed il suo Presidente Giovanni Lombardi: il premio speciale Areté Cultura Banca Generali, consegnato all’imprenditore napoletano nel Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale all’Università Bocconi a Milano. 

Tecno è un team di professionisti che dal ‘99 si occupa di servizi di consulenza nell’ambito dell’efficienza energetica, delle accise sui carburanti e della fiscalità internazionale.  

Un inizio con cinque collaboratori e un patrimonio di impegno, dedizione e competenza credendo nella formazione, nell’innovazione, nella sostenibilità e soprattutto nel lavoro di squadra.  

Oggi un team di un centinaio di professionisti e migliaia di clienti in tutta Europa. Non solo sostenibilità ma, grazie a responsabilità sociale e mecenatismo, è protagonista nei processi di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano: dai restauri al Museo e Real Bosco di Capodimonte al Progetto Rivelazioni di Borsa Italiana, dalle Catacombe di San Gennaro al Festival di Musica di Palazzo San Teodoro, al Teatro San Carlo. 

L’evento in Bocconi ha avuto come protagonisti soggetti d’impresa pubblica e privata, culturale e mediatica che si sono distinti nel 2021. A capo della Giuria Luciano Floridi, Direttore Ethic Lab Oxford University, Alma Mater Research Institute for Human Centered Artificial Intelligence Bologna e della Giuria della Stampa il direttore di Forbes, Alessandro Rossi.
La motivazione del premio fa riferimento all’azione incessante di recupero e sostegno del patrimonio culturale italiano, che Tecno ha promosso attraverso mostre a Capodimonte  come quella dedicata a Picasso e Caravaggio, e al sostegno del progetto Rivelazioni, di Borsa Italiana, che ha permesso il restauro di alcune opere, fra cui un Tiziano. 

Alessandro Mauri di Banca Generali ha sottolineato il ruolo fondamentale delle imprese e della finanza nei processi di valorizzazione del patrimonio culturale italiano, ed il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellanger dal canto suo ha evidenziato che la generosità di Giovanni Lombardi è contagiosa e ha fatto da esempio per altri imprenditori napoletani. 

Giovanni Lombardi ha sottolineato, alla ricezione del premio, che il mecenatismo fa bene all’arte e alle stesse aziende e che Napoli ha tanto da dire sul fronte della tutela del patrimonio e sa come farlo.