Connect with us

Cinema & Teatro

Eva degli Iris di Isabel Russinova a ‘I Solisti del teatro’

Published

on

I Solisti del teatro, il festival più atteso dell‘estate romana, celebra la prima  ambientalista italiana  con Eva degli Iris,  l’omaggio a Eva Mameli Calvino di Isabel Russinova.

Il Festival I solisti del teatro, uno degli appuntamenti culturali ed artistici  più seguiti e amati della capitale  che, da 27 edizioni sempre con la storica direzione artistica di Carmen Pignataro e sempre nella magica cornice dei Giardini della filarmonica, a cinque minuti da Piazza del popolo,  continua a sorprendere e interessare il pubblico con i suoi programmi tra teatro, musica e danza, è in scena quest’ anno dal  6 luglio al 4 settembre, continuando a distinguersi come punto di riferimento  di una platea variegata ed eterogenea e rinnovando la sua sfida  in un continuo scambio di idee, linguaggi e identità.

Tra le proposte che si alterneranno sul palco di questa ventisettesima edizione e che vede amalgamati armoniosamente grandi nomi e giovani realtà, c’è lo spettacolo, dal testo originale di Isabel Russinova, che anima uno dei personaggi femminili più interessanti del secolo scorso: Eva Mameli Calvino, prima ambientalista italiana, grande scienziata, la prima donna ad ottenere la libera docenza in botanica, sempre in prima linea per i diritti civili, paladina nella difesa della terra e tante sono le conquista che le dobbiamo come, tra l’altro, la maestosa opera a tutela degli uccelli, indispensabili per l’eco sistema, la cui integrità è sempre in pericolo, minacciando la nostra.

Eva Mameli Calvino è considerata la prima e unica donna del movimento per la conservazione della natura tra le due guerre. Isabel Russinova, che da anni si dedica alla scrittura di drammaturgie atte ad animare i grandi profili di donna, portando in scena pieces di successo come Safa e la sposa bambina che ha accompagnato la campagna di Amnesty international di cui la Russinova è testimonial ufficiale, o Sui gradini del cielo, che raccontando  Sara di Pientrantonio, vittima di femminicidio, ha illuminato la storia di tante altre. E ancora i testi volti a ricordare le grandi donne della nostra storia, come Olympe de Gouges e Leonora Fonseca Pimentel, rivoluzionarie e al tempo stesso vittime della rivoluzione e tante altre. Ora con Eva degli iris, omaggio a Eva Mameli Calvino, vuole raccontare una grande personalità di donna e scienziata, ma anche sottolineare il pericolo che investe la salute del nostro pianeta, tema su cui già insisteva la stessa Calvino. Tra le tante cose che le dobbiamo anche le molte nuove varietà di rose che, ad esempio, hanno fatto diventare la Liguria e Sanremo la Riviera dei fiori: nel 1925 se ne registravano 3 varietà, grazie al suo lavoro, oggi ne contiamo 7.652. E’ Madre di due eccellenze del ‘900: Floriano, geologo a cui dobbiamo in parte la verità sul disastro del Vajont, e Italo Calvino, uno dei più grandi letterati del ‘900, che ha descritto così la madre: La fata buona che coltiva gli iris.

Lo spettacolo Eva degli Iris di e con Isabel Russinova è in scena il 20 luglio alle ore 21.30 con le musiche del Maestro Gustavo Gini, pianista argentino orgoglioso delle sue origini sarde come lo era Eva Mameli Calvino, vincitore del premio Oscar (miglior film straniero nel 2010) per il film L‘educasion de las hadas ( premio Goya). Lo spettacolo prevede anche momenti estemporanei di musica dal vivo, offerti dal flauto di Alessandra Prozzo.  I costumi di scena sono di Regina Schrecker, la regia di Rodolfo Martinelli Carraresi.

Al fine di evitare assembramenti e per garantire  il massimo rispetto delle disposizioni in  materia  di contenimento del contagio  da Covid 19 si raccomanda  fortemente la prenotazione  per la visione degli spettacoli.

20 luglio 2021, Eva degli iris –di e con Isabel Russinova

Festival I solisti del teatro

Giardini della filarmonica, via Flaminia 118 Roma

per informazioni: tel 380.7862654  e/o  Piattaforma vivaticket  

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie