Il Pagante “DAM” È il nuovo singolo ambientato ad Amsterdam

[AdSense-A]

 

Il primo album “Entro in pass” esce il 16 settembre

senza-titolo-3

Esce oggi venerdì 9 settembre “DAM”, il nuovo singolo de Il Pagante dopo il successo di “ Bomber” che quest’estate ha conquistato la rete con quasi 6 milioni di views. Il singolo anticipa l’uscita del loro primo album prevista per il prossimo 16 settembre che prende il titolo “Entro in pass” dal loro primo brano del 2012. In “DAM” il Pagante mette al centro la vacanza ad Amsterdam, meta turistica della trasgressione, dove tutti i sogni proibiti di un giovane pagante sono legali.  Con questo singolo, Il Pagante celebra i luoghi comuni adolescenziali del “viaggio ad Amsterdam”, meta turistica della trasgressione. Il brano mostra un’insospettata parentela con il cinema (“Notte Prima degli Esami” e “Una Notte da Leoni” i modelli di riferimento): il giovane pagante, schierato dalla parte dell’eccesso e deluso dal proibizionismo, parte con la sua compagnia di amici all’insegna della scoperta del “paese dei balocchi”. Con i coffee shop, i numerosi musei e la musica underground, Amsterdam rappresenta il sogno di evasione del giovane ragazzo pagante in cerca di nuove avventure. Da “Entro in Pass” a “Bomber” (https://itunes.apple.com/it/album/bomber-single/id1118460727), passando per “Vamonos” , il successo dello scorso anno , “Faccio after” o “La shampista” e tanti altri nuovi brani, Il Pagante racconta la vita milanese e la realtà di tutti i ragazzi osservata da occhi “paganti”. Dal 16 settembre i ragazzi de Il Pagante incontreranno i fan negli store delle principali città italiane:  Venerdì 16 a Varese alle ore 15.00 (Mondadori – Via Morosini, 10)e a Milano alle ore 18.30 (Mondadori Duomo, Piazza Duomo), sabato 17 a Torino alle ore 15.00 (Mediaworld Grugliasco CC Le Gru – Via Crea, 10) e a Novara alle ore 18.30 (Mondadori  Bookstore –Via Fratelli Rosselli, 45), domenica 18 a Lonato alle ore 15.00 (Mondadori CC Il Leone Shopping Center – Via Mantova, 36) e Bassano alle ore 18.30 (Mediaworld CC Il Grifone – Via Capitelvecchio, 88/90), lunedì 19 ad Arese alle ore 15.00 (Mondadori Megastore – Via Luraghi 11) e a Como alle ore 18.30 (Frigerio Dischi– Via Garibaldi, 38), martedì 20 a Padova alle ore 15.00 (Mondadori – Piazza Insurrezione XXVIII Aprile, 3) e a  Verona alle ore 18.30 (CC Le corti Venete – Viale del Commercio, 1), mercoledì 21 a Modena alle ore 15.00 (Mediaworld CC Grand’Emilia – Via Emilia Ovest, 1480) e a Bologna alle ore 18.30 (Mondadori – Via Massimo D’Azeglio, 34), giovedì 22 a Roma alle ore 15.00 (Discoteca Laziale – Via Giovanni Giolitti, 263) e a Napoli alle ore 18.30 (Mondadori – Piazza Vanvitelli, 10), venerdì 23 a Lucca alle ore 15.00 (Sky Stone – Piazza Napoleone 21/22) e a Firenze alle ore 18.30 (Galleria del Disco – Sottopassaggio Stazione SMN).

Il Pagante è uno dei giovani gruppi musicali più in voga in Italia, capace di dettare il trend musicale delle notti dei giovanissimi italiani, una realtà in grado di riprodurre in musica le abitudini, i costumi, gli interessi e le utopie di tutti i giovani e di creare un vero e proprio nuovo linguaggio. Con oltre 10 milioni di visualizzazioni sul web e più di 100 live all’attivo non è solo un gruppo musicale, è infatti anche una categoria sociale, è come un virus.

Agricoltura. Dieci giorni di incontri e degustazioni per celebrare il risotto milanese

La manifestazione organizzata dal Distretto rurale “Riso e rane” e dal Distretto agricolo milanese (Dam), in collaborazione con il Comune di Milano e la Regione Lombardia

risotto-alla-milanese-ossobuco-e-gremolata-di-panettone-1024x683Milano, 23 settembre 2015 – Una festa per celebrare il re indiscusso della cucina milanese: il risotto preparato secondo la tradizione meneghina, simbolo dell’eccellenza culinaria e dell’importanza del territorio agricolo metropolitano. È la manifestazione organizzata dal Distretto rurale “Riso e rane” e dal Distretto agricolo milanese (Dam), in collaborazione con il Comune di Milano e la Regione Lombardia. Per promuovere e valorizzare il riso prodotto dai due distretti, nelle storiche varietà italiane Carnaroli ed Arborio, da giovedì 1 a martedì 6 ottobre saranno organizzate degustazioni di risotti in Piazza Argentina e in Piazza XXV Aprile: in questi luoghi – sia a mezzogiorno sia alla sera, dalle 12 alle 14 e dalle 19.30 alle 22 – saranno presenti gli chef di alcuni importanti ristoranti cittadini, che prepareranno le loro migliori ricette a tema. Inoltre, da venerdì 25 settembre, si svolgeranno incontri e convegni per favorire la conoscenza del riso e la sua importanza per lo sviluppo e la tutela ambientale del territorio milanese, presso l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele e la Sala del Grechetto alla Biblioteca Sormani. “Si tratta di un’occasione importante per raccontare e gustare un’eccellenza gastronomica che rappresenta il simbolo di Milano e della Milanesità in cucina, una ricchezza in grado non solo di attirare turisti e contribuire a rendere la città famosa nel mondo, ma anche di tutelarne il paesaggio e il territorio agricolo” ha affermato l’assessore al Commercio, Franco D’Alfonso. “Organizzate dai Distretti milanesi, queste giornate dedicate ai convegni e alle risottate in piazza ci consentono di ricordare come il riso non sia solo l’ingrediente del più tipico piatto milanese, ma anche la coltivazione più diffusa nel nostro territorio che, grazie alle proprie peculiarità pedoclimatiche, produce un riso di rara eccellenza ed ha consentito di selezionarne una qualità molto pregiata come il Carnaroli” hanno sottolineato i presidenti del “Distretto Riso e rane”, Francesco Galimberti, e del Distretto Dam, Andrea Falappi. “Lo scopo di proporlo alla cittadinanza con questa iniziativa nasce dal desiderio di sottolineare la preziosità di questa tradizione culinaria anche in una città che sta diventando cosmopolita”.

Il riso del Distretto milanese in vendita in 49 supermercati Esselunga

In seguito all’acquisto di una confezione di riso Dam, sarà anche possibile ricevere una copia della mappa delle cascine milanesi stampata dal Touring Club Italiano

lombardia-150412112304Milano, 13 aprile  – Da quasi quattro anni il Comune e il Distretto Agricolo Milanese (consorzio Dam) stanno lavorando insieme per una complessiva valorizzazione del territorio rurale cittadino e della produzione agricola locale. In questo contesto vanno inseriti il rinnovo di lungo periodo (15 0 30 anni) dei contratti d’affitto dei terreni, che permetterà agli agricoltori di incentivare la programmazione e gli investimenti; il recupero delle cascine che circondano il territorio urbano, molte delle quali abbandonate da anni ed ora messe a bando per il recupero o già in fase di restauro; la nuova regolamentazione dei mercati agricoli di zona, finalmente dotati di un calendario a cadenza regolare. Parte essenziale di questa strategia sono anche la promozione e la commercializzazione dei prodotti agricoli coltivati sul territorio milanese, che ora possono contare anche su un importante accordo con la grande distribuzione: da domani il riso a marchio Dam – nelle tre varietà Arborio, Carnaroli e Sant’Andrea – sarà in vendita in 49 supermercati Esselunga, ovvero nei principali punti vendita della città e delle province di Milano, Monza e Brianza, e Pavia. In seguito all’acquisto di una confezione di riso Dam, sarà anche possibile ricevere una copia della mappa delle cascine milanesi stampata dal Touring Club Italiano. Il consorzio Dam e il gruppo Esselunga stanno inoltre lavorando per estendere la vendita ad altri prodotti alimentari. “Si tratta di un’opportunità molto importante per la promozione del territorio rurale cittadino, che consente la valorizzazione dei prodotti agricoli coniugando la sostenibilità della filiera corta e la capacità di diffusione della grande distribuzione” commenta il vicesindaco con delega all’Urbanistica e all’Agricoltura, Ada Lucia De Cesaris. “Per gli agricoltori del Comune di Milano questa intesa con Esselunga è un altro segno significativo del rinnovato rapporto tra Milano e la sua agricoltura. La possibilità di offrire ai nostri concittadini i prodotti delle aziende agricole consentirà di consolidare il legame con la ruralità del nostro territorio, per una Milano sempre più conosciuta ed apprezzata anche come città di campagna” dichiara il presidente del Consorzio Dam, Andrea Falappi.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com