ExpoInCitta’, presentati i video storytelling prodotti da creativi under 30

Fondazione Accenture dona i video sulle sei icone ambasciatrici di “Milano città d’arte” durante il semestre di Expo Milano 2015 

storytellingMilano, 2 aprile  – Sono stati presentati ufficialmente presso la Rizzoli Galleria, i video che hanno vinto il concorso videomakARS ideato da Fondazione Italiana Accenture in collaborazione con Fondazione Milano – Civica Scuola di Cinema, con il patrocinio del Comune di Milano. I tre video – ‘IncontrARTI a Milano’, ‘BE Art’ e  ‘Città di idee’  fanno rivivere le 6 opere d’arte elette come icone della città di Milano per i sei mesi di Expo in Città. Video ambasciatori nati dalla creatività di giovani registi under 30: è questo l’obiettivo dei racconti che saranno visibili dai prossimi giorni su tutti i canali di comunicazione di Expo in Città, Fondazione Italiana Accenture e Comune di Milano. “La creatività applicata alla creatività: questa in sintesi la natura del progetto videomakARS di  Fondazione Italiana Accenture che abbiamo condiviso sin dall’inizio non solo nel suo obiettivo di raccontare con un linguaggio fresco e nuovo le sei icone di Expo in Città, alcune tra le opere più potenti della storia dell’arte mondiale che fanno parte del patrimonio artistico milanese – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno -; ma anche perché Milano è da sempre il luogo delle avanguardie creative e un incubatore di creatività per i talenti più giovani, che nella nostra città hanno sempre trovato terreno fertile per il loro sviluppo e un trampolino per la loro affermazione a livello internazionale. Una città- laboratorio ‘a cielo aperto’ che ha trovato in ExpoInCittà un nuovo modo per farsi ri-conoscere dai milanesi e dai visitatori dell’Esposizione Universale”. “videomakARS è un progetto iniziato un anno fa e vedere oggi i prodotti realizzati, così belli e diversi tra loro, ci rende particolarmente orgogliosi perché insieme a tutti i partecipanti abbiamo fatto un percorso concreto che ha offerto formazione e accompagnamento a giovani che guardano al futuro, a Milano e all’importante opportunità che Expo Milano 2015 offre per costruire il proprio curriculum professionale. – afferma Anna Puccio, Segretario Generale di Fondazione Italiana Accenture – Infine la relazione tra realtà profit, non profit e istituzioni dimostra ancora una volta come la convergenza di obiettivi sociali porti a collaborare con concretezza e produca output  spendibili sul mercato”. “I video realizzati e premiati grazie all’impegno di Fondazione Italiana Accenture– ha concluso Claudio Artusi, Coordinatore di Expo in Città, progetto di Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano – raccontano un modo diverso per vivere il “fuori Expo”, rileggendone non solo le sei icone che caratterizzano il patrimonio storico-artistico di Milano, ma anche invitando cittadini e visitatori a scoprire i 17mila appuntamenti della città metropolitana, quasi 100 al giorno. Per questo motivo Expo in Città diffonderà attraverso i suoi strumenti di comunicazione digitale i prodotti realizzati facendone una cornice narrativa dinamica per raccontare la città e la ricchezza delle attività in programma nel suo palinsesto”. Tutti i video realizzati e premiati raccontano un’idea per vivere Milano e scoprire la sua Bellezza insieme a Expo in Città e alle sei icone:
BE Art.  – Le sei icone non possono più permettersi di aspettare i visitatori chiuse all’interno dei loro musei: la città che cambia è il palcoscenico di un diverso modo di fruire l’arte e la storia, i cittadini ne sono attori protagonisti. Un vero e proprio esempio di arte partecipata a Milano.
Città di idee. –  Un percorso all’interno di realtà creative della Milano di oggi: si parte da professioni artistiche e artigianali che hanno fatto la storia di Milano, arrivando al racconto delle opere d’arte come risultato di studi e crescita che il tempo ha reso possibile. Questi processi, e l’analisi che viene raccontata, sono ancora oggi le vere basi della creatività che caratterizza Milano nel mondo.
IncontrARTI a Milano. – Milano come città dell’incontro: una metropoli che trae linfa vitale dall’incrocio di giovani vite e di talenti, diventando il simbolo italiano di apertura al mondo. L’opera d’arte è un incontro che parte dal viaggio: stare a Milano vuol dire quindi stare in mezzo all’arte, vivere “circondati” dalle sei icone di Expo in Città. E’ questa la visione dei giovani studenti del liceo Fermi, autori del video, guidati dalla loro insegnante-regista.
I numeri del concorso: 130 partecipanti da tutta Italia, oltre il 50% donne, 10 finalisti, 2 giorni di workshop formativo, 20 ore di virtual incubation, 3 vincitori con premi da 3.000 euro l’uno, 1 menzione speciale con un premio da 1.000 euro.

Roma, sabato 21 ‘La giostra armonica’ laboratorio di creatività con Roberto Zibetti

giostra_armonicaL’associazione Cineairone  al Circolo degli Artisti – Roma con un laboratorio permanente  dedicato ad adulti, anziani, bambini, e portatori di handicap.

Roma, 19 settembre – Nell’ambito dell’evento ‘Festambiente, Mondi Possibili’ organizzata da Legambiente presso il Circolo degli artisti di Roma ( via Casilina Vecchia 42) , sabato 21 settembre dalle ore 10 alle 11 della mattina, l’associazione Cineairone darà vita alla ‘Giostra Armonica’, laboratorio di creatività dedicato ad adulti, anziani, bambini e disabili. L’attività, curata da Roberto Zibetti, attore teatrale e di cinema, ha come punto di partenza la capacità di porsi in uno stato di apprendimento  elementare in forma corale. “La Giostra Armonica” spiega Zibetti “consente di  sviluppare i potenziali di un’intelligenza collettiva pratica ed efficace: gli elementi di lavoro che costituiscono la  base dell’attività proposta nel laboratorio sono due: atto creativo e subito dopo atto armonico, due attività che creano un circuito di energia che coinvolge tutti i partecipanti”. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com