Conferenza di presentazione “Calabria è”

Durante la conferenza si è parlato di una Calabria positiva e propositiva e della volontà di far emergere gli aspetti migliori, le iniziative culturali ed imprenditoriali

IMG_1688ROMA – Si è svolta il 05 maggio 2016 alle ore 12.00 presso gli eleganti locali “Al Cassiodoro”, la conferenza stampa di presentazione di “Calabria è”: il Coordinamento delle Associazioni Calabresi a Roma. In una sala gremita di personalità del mondo Istituzionale, legale, imprenditoriale, scientifico e culturale, è stato presentato il Coordinamento “Calabria è” che ha come mission principale quella di riunire tutte le Associazioni Calabresi presenti sul territorio capitolino, creando un network collaborativo che raggruppi le varie anime delle stesse. Durante la conferenza si è parlato di una Calabria positiva e propositiva e della volontà, da parte del Coordinamento capitolino, di far emergere gli aspetti migliori, le iniziative culturali ed imprenditoriali, la promozione delle professionalità e dell’immagine intera della Regione Calabria, creando un centro di opinione culturale reale ed un polo di iniziative concrete. La conferenza è stata condotta magistralmente dal Coordinatore di “Calabria è”, un professionista “super partes”: l’attore e regista Gigi Miseferi, Calabrese doc e volto noto nel panorama televisivo nazionale proveniente dalla Compagnia del Bagaglino. Sono stati presenti i Presidenti delle Associazioni fondatrici di “Calabria è”: il Dott. Antonio Minasi per l’Associazione Amici Casa della Cultura ‘L. Répaci’, l’Ing. Vincenzo Cortese per l’Associazione Amici San Francesco di Paola, l’Avv. Nicola Azzarito per l’Associazione AzzA Forense, il Dott. Francesco Violi per l’Associazione Bovesi di Roma, la Dott.ssa Gemma Gesualdi per l’Associazione Brutium – I Calabresi nel mondo, il Dott. Nicola Galloro per l’Associazione Calabria Day – I Calabresi a Roma, il Dott. Attilio Salerno per l’Associazione Calabria Romana, l’Avv. Luigi Parise per l’Associazione Diaspora Petilina, l’Avv. Rosa Ierardi per l’Associazione Giuristi Romani, il Prof. Salvatore Panetta per l’Associazione Icaro, , il Dott. Emanuele Giordano per l’ Associazione Made in Italy, il Sig. Francesco Serratore per l’Associazione Profumi e Sapori della Calabria, la Dott.ssa Mirella Gori (Vicepresidente) e l’Avv. Francesco Bevivino per l’ Associazione Romana Andreolesi, l’Avv. Domenico Naccari per la Fondazione Calabria Roma Europa. Numerose sono state le personalità intervenute alla conferenza stampa: il noto Criminologo Prof. Francesco Bruno, il Giudice della Corte Costituzionale Prof. Giulio Prosperetti, il fondatore e Presidente di AdnKronos Dott. Giuseppe Marra, l’Avv. Giulia Graziani compagna di una vita dell’indimenticabile M° Oreste Lionello, la Dott.ssa Leda Bertè sorella di Mia Martini e Loredana Bertè, oltre ad alcuni rappresentanti Istituzionali, Senatori e Deputati di origine calabrese. Infine la conferenza è stata conclusa con l’impegno da parte del Coordinamento “Calabria è” di creare un network associativo, culturale, professionale ed Istituzionale per la valorizzazione della Calabria partendo dal territorio capitolino.

Conferenza: “LIBERA UNIVERSITÀ ITALIANA DEGLI STUDI ESOTERICI ACHILLE D’ANGELO – GIACOMO CATINELLA “ – FACOLTÀ DI SCIENZE TRADIZIONALI ED ESOTERICHE, DIPARTIMENTO UNIMOSCOW. “

Comunicazione aggiornata conferenza stampa del 29 aprile 2016 a Roma

università-esoterica-lecce-388x260Roma, 26 Aprile – Il giorno 29 aprile 2016 ore 11,30 a Roma presso la Sala Meeting Ivory dell’All Time Relais e Sport Hotel di via Don Pasquino Borghi 100 (l’ingresso con parking zona Mostacciano Eur in via Domenico Jachino 181) è convocata la conferenza stampa di presentazione della prima in Italia LIBERA UNIVERSITÀ ITALIANA DEGLI STUDI ESOTERICI ACHILLE D’ANGELO – GIACOMO CATINELLA “ – FACOLTÀ DI SCIENZE TRADIZIONALI ED ESOTERICHE, DIPARTIMENTO UNIMOSCOW.
Sotto l’Alto Patrocinio Culturale:  Mongolian Academy of Sciences (Ulaanbaatar), Academy of Shamanic Research (Ulaanbaatar), Accademia Int.le di Alti Studi Helena Petrovna Blavatsky (Vicenza), Diandra University of Parapsychology (California, USA), Camera delle Culture dei Popoli (Roma, Bari), La Gaia Scienza editrice (Bari), Grande Chiesa Gnostica di Nostra Signora del Tempio Maria Maddalena (Ala, Trento).


Interverranno accanto al Preside Dr. Valentino Zanzarella, il Vice Preside Dott. Stefano Donno, e il Senato Accademico Dott.ssa Eleonora Sorrento, e Dr. Daniela Pispico  i docenti il Prof. Dott. Roberto Pinotti, il Prof. Dott. Luigi Pruneti, il Prof. Dott. Daniele Piccirillo, il Prof. Dott Adolfo Panfili, il Prof. Dott. Maurizio Armanetti, la Dr. Prof.ssa Grazia Piscopo

Cori: il ricordo di Alessandro Marchetti nella sua città natale

Una conferenza in memoria del pioniere dell’ingegneria aeronautica italiana e mondiale nell’anno del 50° anniversario della sua morte

un momento della conferenza in memoria di Alessandro Marchetti (1)Cori, 7 Aprile – Grande partecipazione alla conferenza in memoria dell’Ingegner Alessandro Marchetti, nell’anno del 50° anniversario della sua morte. L’evento si è svolto venerdì scorso, nella Chiesa di Sant’Oliva, a Cori (LT), città natale di Marchetti, organizzato dalla 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi (B.T.S.) per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo dell’Aeronautica Militare di Borgo Piave (LT) e dal Comune di Cori, nell’ambito della manifestazione “Una storia di Azzurro e di Amicizia”. La giornata è stata impreziosita dalla mostra fotografica ‘Più Cento. SIAI Marchetti: dal 1915 storie di uomini e aeroplani’ di Luciano Pontolillo, allestita dall’Associazione Culturale ‘Olimpo’, che ripercorre con centinaia di foto inedite e spiegate i 100 anni dell’azienda di Sesto Calende che ha fatto la storia dell’aviazione italiana e mondiale, grazie anche al genio di Marchetti. Sono intervenute numerose autorità locali, accolte dallo spettacolo degli Sbandieratori dei Rioni di Cori: il Sindaco di Cori Tommaso Conti; il Generale di Brigata Aerea Giuseppe Sgamba, Comandante della 4ª B.T.S. D.A./A.V.; il Commissario Straordinario della Città di Latina Giacomo Barbato; l’Assessore Fausto Nuglio; il Gen. (R) Euro Rossi ex Comandante del 70° Stormo ed autore del libro “Nido d’Aquile”; il Tenente Colonnello Vincenzo Ingrosso, Comandante del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Aprilia; il dott. Alessandro Caucci Molara, pronipote dell’Ing. Marchetti; il Professor Gregory Alegi, storico e giornalista Aeronautico; il Ten. Col. Paolo Nurcis, rappresentante dell’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare; l’Ingegner Giorgio Klinger, Presidente di Unindustria e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’.

un momento della conferenza in memoria di Alessandro Marchetti (3)L’incontro è stato un importante momento per raccontare il forte legame storico-culturale esistente tra il territorio pontino e l’Aeronautica Militare. Una storia iniziata nel 1927 con la presenza dei tre campi di volo di Cisterna, Sezze Romano e Terracina, che garantivano sicurezza a tutti i piloti che sorvolavano i cieli pontini, fino ad arrivare ai giorni nostri dove sono presenti la 4^ Brigata e il 70° Stormo, due reparti di eccellenza della Forza Armata. Lo stesso agro pontino è stato importante per l’Arma Azzurra grazie al coraggio e all’abnegazione di personaggi come Giorgio Rossi, Publio Magini e appunto Alessandro Marchetti, noto progettista e costruttore corese, pioniere dell’ingegneria aeronautica italiana e mondiale che si distinse per la sua inventiva e capacità tecnica nella costruzione dei primi velivoli.

Calo Vaccinazioni: se ne parla alla Conferenza “Vaccini, complotti e pseudoscienza” all’Università Tor Vergata di Roma

Mercoledì 16 dicembre 2015, alle ore 9:00 si terrà la Conferenza “Vaccini, complotti e pseudoscienza” presso l’Aula Fleming dell’Università di Tor Vergata, dove la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Tor Vergata ospiterà scienziati, medici e comunicatori scientifici all’insegna della “Cultura del Vaccino” come responsabilità personale e sociale

unnamedRoma, 3 dicembre 2015 – Si terrà a Roma, il prossimo 16 dicembre, la Conferenza  “Vaccini, complotti e pseudoscienza” che prende il nome dal libro omonimo (Gruppo C1V Edizioni), uscito lo scorso 30 novembre 2015, con prefazione a cura del Prof. Silvio Garattini e le firme di autori del mondo scientifico quali Sergio Della Sala, Sara Pluviano, Armando De Vincentiis, Paolo Attivissimo, Edoardo Altomare, Giovanni Ragazzini, Cristina Da Rold, Silvano Fuso, AIRIcerca. L’appuntamento è presso l’Aula Fleming dell’Università di Tor Vergata (Via Montpellier, 1) Mercoledì 16 dicembre alle ore 9:00. Durante la Conferenza sarà affrontato il problema del calo delle vaccinazioni e saranno ripercorse le tematiche affrontate nel libro, che fornisce le giuste informazioni per avere la visione di insieme e cognizione in materia dei vaccini. Ci sarà una trattazione storica, con accenni alla letteratura, si spiegherà il contributo che i vaccini hanno dato  alla scienza e allo sviluppo, le tipologie dei vaccini, il sistema immunitario del neonato, gli aspetti psicologici della comunicazione, l’importanza dell’informazione, le false credenze sui vaccini, i complotti e la pseudoscienza, compreso il caso clamoroso di Wakefield che ha visto lo scontro tra giustizia e scienza. Se la Salute è un diritto e un dovere di tutti, la libertà di scelta è imprescindibile dalla consapevolezza dei rischi non solo personali ma anche dell’intera comunità. In questo ambito, sull’attualissimo tema delle vaccinazioni, un gruppo di scienziati e comunicatori specialisti fornisce con questo instant book risposte scientifiche, seppure in chiave divulgativa, a chi ha dubbi o paure e fa luce su informazioni allarmistiche e infondate. Il volume, unico nel vasto panorama dell’editoria sulla tematica dei vaccini, è una fonte utile per comprendere le meccaniche che hanno portato al calo delle vaccinazioni, risalendo all’origine del fenomeno a cui stiamo assistendo e che riguarda la salute non solo propria ma anche pubblica, come bene comune da salvaguardare. Non solo, grazie a questo libro si comprende anche il processo anticulturale che porta ad allontanarsi dalla scienza e dal metodo scientifico, a favore di teorie pseudoscientifiche pericolose per il modo in cui riescono a diffondersi e far breccia. “Vaccini, complotto e pseudoscienza” il testo a cui è ispirata la conferenza, è un testo didattico e scientifico completo, il cui valore non si esaurisce nel suo essere un attualissimo instant book, ma lo colloca come punto di riferimento anche futuro, prezioso per tutti, dagli addetti ai lavori, ai pediatri, medici, docenti e studenti universitari, avvocati, istituzioni e non ultimo ai genitori confusi e a tutti coloro che sono a caccia di informazioni e che non sanno come muoversi, per garantire alla comunità il diritto-dovere alla propria Salute e alla Salute pubblica, come anche il diritto-dovere di essere informati e quindi essere consapevoli delle proprie scelte. Il saluto introduttivo della Conferenza sarà tenuto dal Rettore dell’Università di Roma “Tor Vergata”,Prof. Giuseppe Novelli, a moderare sarà il Prof. Orazio Schillaci, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia. Tra i Relatori interverranno il Dott. Piero Angela divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo, il Prof. Silvio Garattini, Direttore IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”, la Dott.ssa Cinzia Tocci, editore del Gruppo C1V Edizioni, il Dott.Armando De Vincentiis, psicologo, consulente CICAP e Direttore della Collana Scientia et Causa, ilProf. Alberto Siracusano, Ordinario di Psichiatria, Direttore U.O.C. Psichiatria al Policlinico Tor Vergata, Direttore Medicina dei Sistemi, il Prof. Carlo Federico Perno, Ordinario di Virologia all’Università di Roma Tor Vergata, la Dott.ssa Cristina Da Rold, giornalista scientifica, il Dott.Silvano Fuso, chimico e socio effettivo CICAP, il Prof. Marco Cappadonia Mastrolorenzi, docente, divulgatore scientifico.

Aldo di Biagio (AP), Puppato (PD), su morte perinatale, più conoscenza e prevenzione

Questo il messaggio del dopo conferenza dei Senatori

SARARoma, 17 ottobre 2015 – “Oggi non si commemora solo il ricordo dei bimbi scomparsi ma anche la speranza di una maggiore prevenzione che parta dalla condivisione di informazioni tra addetti ai lavori, famiglie e società civile”. Lo dichiarano Aldo Di Biagio, senatore di AP e Laura Puppato senatrice PD tra i relatori della Conferenza dal titolo “Le  morti perinatale, improvvisa ed inaspettata del lattante, oltre i tabù” nell’ambito della Giornata internazionale della Consapevolezza sulla Morte perinatale. “La lettera di partecipazione del Ministro Lorenzin letta dal portavoce della sua segreteria, unitamente alla presenza dei referenti del Ministero della Salute e dei rappresentanti del mondo sanitario – spiegano – danno la misura di quanto è possibile fare e di quanto l’attenzione delle istituzione stia crescendo”. I senatori concludono: “Oggi è la prima volta che questa giornata viene commemorata nelle istituzioni, perchè finora è stata  relegata all’intimità delle famiglie e da oggi, insieme alla Consulta COESI abbiamo l’urgenza di creare un percorso condiviso e univoco fatto di conoscenza, informazione e prevenzione reale”. Un fitto calendario di eventi molto significativi ci ha accompagnati in un percorso emozionale e concreto, con l’ Associazione Semi per la Sids Onlus e Salvamento Academy, ha avuto luogo l’ evento “INFANZIA IN-SICUREZZA:nanna sicura e prevenzione incidenti, manovre di disostruzione pediatrica con prove pratiche su manichine”. Al Pantheon , il flash-mob “Luce dal cuore alle stelle” tra candele e palloncini, con la partecipazione di , genitori e istituzioni. Presso il Palazzo Santa Chiara la puntata speciale del format “Pane e olio” e, l’ intervista alla scrittrice Simona Sparaco, autrice del libro “Nessuno sa di noi”. A conclusione di una giornata straordinaria “per ricordare, informare e, illuminare: la morte perinatale oltre i tabù” presso il teatro Santa Chiara ha avuto luogo una manifestazione condotta dalla giornalista di Rai Uno, Ilenia Petracalvina, in compagnia delle note i Federico Stragà, letture, testimonianze e pensieri dei genitori colpiti dal lutto, con la partecipazione dell’ attore Riccardo Graziosi.

L’Azerbaijan valorizza le Ong inserendole in Consigli Pubblici

Azay Guliyev parlamentare dell’Azerbaijan e Sergio Divina, senatore in Italia, rafforzano il partenariato tra i due paesi. L’Azerbaijan, con una legge sulla Partecipazione Pubblica del 2014,  diventa un modello nel restituire capacità decisionale ai cittadini impegnati nel sociale

azayRoma, 6 aprile – Sono più di 3mila le Ong e circa 500mila i soci ed i volontari che operano all’interno di esse nel territorio dell’Azerbaijan, che conta quasi 10milioni di abitanti. Lo ha reso noto l’onorevole Azay Guliyev parlamentare dell’Azerbaijan nel corso di un incontro a Roma il 1 aprile dal titolo“La partecipazione pubblica nella governance delle Istituzioni: il modello dell’Azerbaigian”, organizzato dal CSSN – Il Consiglio di Stato per il supporto alle Ong sotto gli auspici del presidente della Repubblica dell’Azerbaigian, dall’Associazione interparlamentare Italia Azerbaigian presieduta dal senatore Sergio Divina e l’Associazione Italia-Azerbaigian in collaborazione con l’associazione Classis Project e la Società Geografica Italiana, che ha ospitato l’evento presso la sua sede a Palazzetto Mattei. ‘ Il numero elevato di associazioni, ed in particolare di Ong,che operano nel nostro Paese erogando servizi alla popolazione, – ha spiegato Guliyev – ha portato il Parlamento azero a varare una legge sulla Partecipazione pubblica che garantisse ai cittadini una voce in capitolo nello sviluppo di politiche sociali a tutti i livelli’. Si tratta di un provvedimento legislativo che, approvato in via definitiva con decreto presidenziale il 16 gennaio 2014 ed entrato in vigore il 1 giugno dello stesso anno, ha realizzato la nascita di Consigli Pubblici che si prevede saranno presto operativi in oltre cento distretti municipali con il compito di condurre indagini per evidenziare l’opinione pubblica, promuovere il dibattito sui futuri progetti legislativi, dare vita a comitati, commissioni, gruppi di esperti e unità operative che si rendano partecipi dei progetti approvati dagli stessi Consigli. ‘ Un esempio di cui tenere conto anche in Italia, – ha affermato Sergio Divina, vicecapogruppo della Lega Nord al Senato italiano, – perché in Italia non abbiamo legislazione che coinvolga direttamente associazioni private, benché la loro presenza ed il loro lavoro sia molto importante per i bisogni della popolazione. Ancora una volta, anche nella mia qualità di presidente dell’associazione Interparlamentare di Amicizia Italia – Azerbaijan, sento il dovere di sottolineare quanto strategico sia il partenariato tra i nostri Paesi, non solo in termini di scambi economici, ma anche per quanto riguarda il confronto su buone prassi a vantaggio di una rinnovata democrazia’. In virtù della nuova legge sulla Partecipazione Pubblica nel corso del 2014 le organizzazioni della società civile hanno ricevuto sovvenzioni dagli Enti Statali in Azerbaijan del valore di oltre 43milioni di AZN. “La conferenza – ha spiegato Paola Casagrande che ha organizzato l’evento – è parte integrante di un viaggio-studio di un gruppo di funzionari pubblici e dei rappresentanti delle ONG dell’Azerbaigian in Italia, supportato dalla SEDA – Socio-Development Activity in Azerbaijan, un programma quinquennale che sostiene la partecipazione pubblica nello sviluppo socio-economico a livello regionale in Azerbaigian. SEDA è finanziato dall’Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale (USAID), co-finanziato dal governo dell’Azerbaigian e attuato da EWMI – East West Management Institute (www.ewmi.org), un’organizzazione no-profit con sede a New York”.

 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com