Connect with us

Moda

Donne imprenditrici e athleisure: la startup di moda al femminile Intrepid

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 4 minuti

Due donne imprenditrici per due sfide. La prima è la Maratona di New York preparata in pochi mesi. La seconda è la startup di moda al femminile Intrepid. L’athleisure, che unisce moda e sport, fa riscoprire la comodità senza rinunce in termini di stile, puntando su capi immortali e must-have come felpe e t-shirt trendy.

di Daniela Ranalli

Sono Francesca Gambarini e Carlotta Maffini le due donne imprenditrici alla base del brand di abbigliamento Intrepid, una startup di moda tutta al femminile che innova e si fa spazio nel business dell’athleisure. “Creare una startup non significa avere successo” racconta Francesca “significa invece avere un’idea innovativa, crederci e investirci creatività, tempo e risorse. Ma significa anche collaborare con le persone giuste, quelle che credono nel progetto e trasmettono la forza per perseguire l’obiettivo”.

Intrepidglam nasce con coraggio e voglia di osare. A differenza di molte startup costrette a cambiare asset e obiettivi in corso d’opera, le due donne imprenditrici mantengono l’approccio originario: diventare un love brand di abbigliamento nel panorama della moda al femminile.

Lancio del brand di abbigliamento: una portaerei come ispirazione

“Intrepid è il nome del nostro brand. Ed è anche il nome della portaerei che attirò la nostra attenzione durante il tragitto fino al traguardo il giorno della Maratona di New York, la nostra prima sfida. Ci trovammo entrambe a guardare estasiate quella scritta luminosa, lampeggiante e carica di energia. Fu proprio in quel momento che decidemmo che quello sarebbe stato il nome del progetto. Quell’energia rappresentava infatti i nostri stati d’animo, prima e dopo la Maratona.

Abbiamo quindi definito il nome e lanciato il brand di abbigliamento. Qualche mese dopo ce lo siamo anche tatuate sulle braccia. Io mi sono tatuata Intrepid Soul – dice Francesca – mentre Carlotta, Intrepid Art”.

Una startup che corre non poteva che partire con una Maratona

Tutto è nato grazie alla Maratona di New York 2019, la 42 km più famosa al mondo. Più di 125 nazioni in gara e 50.000 atleti hanno attraversato i cinque quartieri di New York: Staten Island, Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan. Le donne professioniste sono state le prime a partire, trenta minuti dopo gli uomini professionisti e in seguito gli amatori. Nel 2019, gli italiani erano ben 2.844: quell’anno l’Italia era il paese straniero più rappresentato. Tra i partecipanti c’erano anche Francesca Gambarini e Carlotta Maffini, due donne imprenditrici, coraggiose e impavide, che hanno sfruttato la soddisfazione, la carica e l’adrenalina di quel momento per lanciare la loro startup innovativa di moda al femminile.

“Siamo due donne tenaci” si presentano così le due startupper. “Al momento della partenza ci siamo dette ‘l’obiettivo è finirla, non si molla e non importa se si finisce camminando o zoppicando’. La vera sorpresa è stata che l’abbiamo finita correndo, lanciando un messaggio positivo che oggi è alla base della filosofia di Intrepid: per crescere è necessario avere obiettivi, grandi o piccoli che siano. Ci sono obiettivi quotidiani e obiettivi coraggiosi, quelli che alzano l’asticella e mettono alla prova. Una volta scelto il proprio obiettivo, si lotta per raggiungerlo. Sempre”.

Athleisure: comfort, alla moda

Uno tra i molteplici fenomeni a cui abbiamo assistito nel corso del 2020 è quello che vede ancora oggi la comodità e la praticità diventare irrinunciabili in fatto di abbigliamento. Ma questo vuol dire necessariamente rinunciare anche allo stile? La risposta è no, grazie all’approccio athleisure.

E’ proprio per questo che le collezioni Intrepid si compongono principalmente di T-shirt e felpe, comode e sportive ma soprattutto alla moda. “Tuta era sinonimo di stile sportivo e informale. Nessun VIP avrebbe mai sognato in passato di farsi fotografare indossando una tuta e un paio di stivali, o addirittura abbinando un cappotto elegante a pantaloni ginnici e sneakers. Ebbene, la tendenza della stagione 2021 prevede l’esatto opposto. E la felpa Intrepid è moda”: così le imprenditrici raccontano il loro love brand di abbigliamento athleisure.

Nel 2019 Francesca e Carlotta lanciano sul mercato la prima capsule di T-shirt firmate Intrepid. Successo immediato. Subito dopo quindi progettano la collezione invernale e aggiungono anche quella maschile. Da allora il brand Intrepid lancia una collezione nuova per ogni stagione.

La Maratona di New York e le donne imprenditrici (e non solo)

“La Maratona di New York è un simbolo mondiale della parità di genere. La filosofia Intrepid è guidata dallo stesso principio attivista, impavido e combattente, volto a supportare le donne” spiegano fiere Carlotta e Francesca. Nel 1970, infatti, la federazione sportiva degli Stati Uniti (AAU – Amateur Athletic Union) non permetteva ancora alle donne di partecipare alle maratone. Fu proprio in quell’anno che Fred Lebow e Vince Chiappetta ignorarono il divieto, permettendo anche alle atlete di iscriversi. Nel 1978 fu proprio la norvegese Grete Waitz, donna che dopo aver vinto ben 9 Maratone, conquistò il record mondiale con un tempo i 2h32’30”.