Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Haydn 2032 con Giovanni Antonini e la Basel Kammerorchester

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

[AdSense-A]

 

Inaugurazione Stagione di Musica da Camera

senza-titolo-8

Si inaugura nel segno di Franz Joseph Haydn la Stagione di Musica da Camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia,mercoledì 26 ottobre in Sala Sinopoli alle ore 20,30, con il primo dei due concerti della Basel Kammerorchester diretta da Giovanni Antonini. Grazie all’impegno della Fondazione Haydn di Basilea è nato  Haydn 2032, un progetto che coinvolge varie capitali e istituzioni musicali europee e prevede l’esecuzione, sino al 2032 a trecento anni dalla nascita, di tutte le Sinfonie del compositore austriaco.

Giovanni Antonini – flautista, affermato direttore d’orchestra, fondatore del Giardino Armonico, uno degli ensemble di riferimento per l’esecuzione filologica della musica barocca – ha deciso di onorare questo importante anniversario, che prevede la registrazione completa e l’esecuzione in pubblico in tutta Europa dell’intero corpus delle Sinfonie di Haydn. Un’idea complessa, supportata anche dall’etichetta discografica Alpha, che verrà realizzata insieme alla Kammerorchester Basel, formazione orchestrale della Hochscule für Alte Musik di Basilea, un marchio di qualità per produzioni che pongono particolare cura alla prassi esecutiva del repertorio barocco.

Il primo dei due appuntamenti romani affianca le Sinfonie n. 19, n. 80 e 81. Completa il programma la Sinfonia VB 142 cheJoseph Martin Kraus – compositore tedesco che fu maestro di cappella alla corte di Gustavo III di Svezia – dedicò ad Haydn che l’apprezzò molto, considerandola un ‘capolavoro di cui si sarebbe parlato per secoli’.

Il secondo appuntamento sarà mercoledì 1 marzo con un programma che prevede le Sinfonie n. 26 “La Lamentatione“, n. 30 “Alleluja” e n. 41. A completare il programma della serata la Sinfonia “Neue Lambacher” L. Mozart.

Nato a Milano, Giovanni Antonini ha studiato alla Civica Scuola di Musica della sua città e al Centre de Musique Ancienne di Ginevra. È stato tra i fondatori dell’ensemble Il Giardino Armonico, che dirige dal 1989 e con il quale si è esibito come direttore e solista negli Stati Uniti, Canada, Sud America, Australia e Giappone. È Direttore artistico del Wratislavia Cantans Festival in Polonia, Direttore principale ospite del Mozarteum Orchester di Salisburgo e della Kammerorchester Basel. Ha collaborato con molti artisti prestigiosi quali Cecilia Bartoli, Isabel Faust, Viktoria Mullova, Giuliano Carmignola, Giovanni Sollima, Sol Gabetta, Katia e Marielle Labèque, Sumi Jo, Kristian Bezuidenhout ed Emmanuel Pahud. Inoltre, Giovanni Antonini è ospite abituale dei Berliner Philharmoniker, Concertgebouworkest di Amsterdam, Tonhalle Orchester di Zurigo, Orchester Mozarteum di Salisburgo, Orquesta Nacional de España e Gewandhausorchester di Lipsia. Nel 2014 Giovanni Antonini ha inaugurato il progetto “Haydn 2032” che prevede – fino al 2032, il 300° anniversario della nascita del compositore) – l’esecuzione delle 107 sinfonie di Joseph Haydn.

Apprezzata per il suono orchestrale flessibile e trasparente, la Kammerorchester Basel è perennemente alla ricerca di nuove strade interpretative che la portano a coniugare musica antica e moderna, come era nella tradizione della storica Basler Kammerorchester di Paul Sacher a cui si ispira.

Fondata nel 1984 da musicisti provenienti da vari conservatori svizzeri, tiene una stagione regolare di concerti a Basilea ed è estremamente attiva sul piano internazionale, vantando inviti presso le maggiori istituzioni internazionali.

Pur esibendosi anche sotto la guida del proprio primo violino, ha instaurato un rapporto speciale con direttori come Paul Goodwin, Kristjan Järvi, Paul McCreesh e Giovanni Antonini. Con quest’ultimo sta effettuando una premiata incisione delle Sinfonie di Beethoven per Sony, mentre altri riconoscimenti le sono stati tributati per il CD “Classical modern” prodotto con Christopher Hogwood, per le incisioni di Opere e Oratori di Händel sotto la direzione di Paul Goodwin e per le Arie di Telemann registrate con Nuria Rial. Tra i solisti con cui ha collaborato meritano menzione Cecilia Bartoli, Andreas Scholl, Matthias Goerne, Sabine Meyer, Angela Hewitt, Renauld Capucon e Victoria Mullova.

Nel 2013 Clariant si è affiancata a Credit Suisse in qualità di main sponsor della Kammerorchester Basel.

Concerto di Inaugurazione – Stagione da Camera

Auditorium – Parco della Musica

mercoledì 26 ottobre

Sala Sinopoli ore 20.30
Haydn 2032

Kammerorchester Basel

Giovanni Antonini direttore

Haydn            Sinfonia n. 81

Kraus              Sinfonia in do magg. VB 142

Haydn            Sinfonia n. 19

Haydn            Sinfonia n. 80

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè