Connect with us

Ambiente & Turismo

Tevere: Gasparri-Benvenuti (FI), al via sgombero su Lungotevere Pietra Papa che da tempo stiamo sollecitando

Published

on

Abbattute  quindici baracche, e fermate circa 15 persone, tutte maggiorenni, che hanno  rifiutato l’assistenza alloggiativa. Un insediamento già fatto sgomberare nello scorso anno nel periodo di  Pasqua, ma in quella occasione non vi è stata una vera e propria bonifica dell’area e dopo pochi giorni la situazione è risultata la medesima.

Questa mattina sono state finalmente avviate le operazioni di sgombero dell’insediamento abusivo presso gli argini del Tevere,  all’altezza di  Lungotevere di Pietra Papa a Marconi,  da tempo sollecitate  ed oggetto anche di una interrogazione ai Ministri dell’Interno e della Transazione Ecologica.

E’ quanto dichiarano in una nota il Coordinatore di Forza Italia di Roma, Sen. Maurizio Gasparri ed il responsabile della Consulta Ambiente di FI a Roma, Piergiorgio Benvenuti.

“Sono state abbattute  quindici baracche, e fermate circa 15 persone, tutte maggiorenni, che hanno  rifiutato l’assistenza alloggiativa. Un insediamento già fatto sgomberare nello scorso anno nel periodo di  Pasqua, ma in quella occasione non vi è stata una vera e propria bonifica dell’area e dopo pochi giorni la situazione è risultata la medesima.

Una  presenza di tonnellate di rifiuti  con plastica, gomme di auto, elettrodomestici, materiali edili, lastre di amianto, sino a bombole del gas. Durante l’inverno con le piene del fiume,  come abbiamo pubblicamente denunciato, è  stato trasportato sino al mare un quantitativo enorme di detriti e rifiuti  causando un elevato inquinamento, un vero e proprio disastro ambientale.

 “Nel ringraziare le forze dell’Ordine impegnate nell’operazione odierna chiediamo –proseguono gli esponenti azzurri- un controllo adeguato per bloccare da subito la realizzazione di un nuovo insediamento, la rimozione delle tonnellate di rifiuti esistenti ad oggi, la valorizzazione dell’area anche con il contributo di cittadini, associazioni e comitati. Oltre al controllo dell’area ad esempio proponiamo di realizzando un’area giochi e un’area per i cani da tempo richiesta, per scongiurare definitivamente –concludono Gasparri e Benvenuti- il disastro ambientale che si è verificato in questi ultimi anni”. 

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie