Connect with us

Ambiente & Turismo

Roma. Canili e gattili convenzionati senza fondi nella Capitale

Pubblicato

il

Tempo di lettura: < 1 minuto

Scende in campo anche Ecoitaliasolidale e la campionessa del mondo di marcia, Giuliana Salce

“Sono abituata a lottare per vincere e questa battaglia di civiltà la voglio vincere assolutamente per difendere i cani e gatti  della Capitale,  oggi a rischio a causa della mancata  destinazione da parte del Campidoglio dei fondi comunali alle strutture convenzionate  che  gli ospitano”.

E’ quanto dichiara in una nota Giuliana Salce, marciatrice italiana, medaglia d’oro ai Campionati del mondo di atletica leggera indoor di Parigi 1985, argento nel 1987 sia ad Indianapolis che  a Liévin,  oltre ad aver conseguito  12 titoli italiani assoluti  ed essere stata inclusa nella Hall of Fame – I migliori atleti italiani di sempre, convinta animalista e ambientalista,  da oltre due anni Responsabile Regionale del Lazio del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale.

“Ora a  farne le spese sono le strutture private convenzionate con il Comune di Roma che a causa delle procedure amministrative bloccate –ricorda Cinzia Caruso, Responsabile della difesa e del benessere degli animali di Ecoitaliasolidale- non fanno arrivare  dallo scorso febbraio i fondi necessario alla vita ed alla cura dei cani e dei gatti che vivono in queste strutture”.

 “Nell’esprimere piena solidarietà ed apprezzamento per i volontari che quotidianamente hanno a cuore la vita ed il benessere dei cani e gatti di Roma –concludono in una nota gli esponenti di Ecoitaliasolidale- invitiamo la Sindaca Raggi a rileggere quello che aveva garantito a difesa dell’ambiente e degli animali durante la sua campagna elettorale, garantendo realmente il benessere e la sicurezza degli ospiti a quattro zampe che vivono nelle strutture convenzionate del Comune”.