Italiani nel Mondo

Il complotto Europeo

By 12 Novembre 2019 No Comments

Dalla svendita delle aziende a partecipazione statale  italiane, all’immigrazione dal Continente Africano, passando dai vaccini sino ad arrivare alla Commissione Segre e oltre…

di Giuseppe Cossari e Paolo Buralli Manfredi – Dna Melbourne

Da quando siamo entrati nell’Unione Europea ma, soprattutto nella moneta unica, tante cose si sono modificate nel sistema Italia e le modifiche sono state attuate senza la partecipazione diretta del popolo, come dovrebbe essere da Costituzione: “Il Popolo è Sovrano”.

Noi crediamo che un Governo con la G maiuscola, dovrebbe mettere in discussione tutte queste decisioni prese senza consultazione popolare, perché oggi, grazie a quelle scelte che, per stessa ammissione di chi le ha compiute, furono scelte obbligate  da un sistema economico finanziario che ha continuato anno dopo anno a levare mattoni di sovranità alla nostra casa, l’Italia, in favore dei potentati finanziari, che tutto hanno in mente tranne gli interessi reali dei popoli e delle nazioni europee, si sono rivelate sbagliate, anzi, persino distruttive per il nostro Paese.


Oggi, ad esempio, per colpa di quelle scelte, l’Italia non può agire direttamente come Stato per risolvere contenziosi come l’ILVA di Taranto, Alitalia, Autostrade ect.. il tutto perché i vincoli che personaggi passati, diciamo noi, di dubbia capacità e senza una visione politica, hanno firmato trattati scritti e studiati per andare contro gli interessi nazionali, tra l’altro, come dicevamo sopra per loro stessa ammissione!

Ma torniamo al nostro titolo che recita: “Il Complotto Europeo”. Si, a noi che guardiamo la nostra stupenda nazione da diciottomila chilometri di distanza, quindi con una visuale distaccata e più razionale, ci pare proprio che l’UE e la sua “meravigliosa” Commissione stia agendo nei confronti dell’Italia come se fosse un laboratorio sperimentale, per introdurre sistemi antidemocratici per gestire meglio i paesi europei.

Partiamo dall’immigrazione che come sanno tutti è il problema creato dai colonialisti come Francia, Belgio, ed Inghilterra e che è stato scaricato al 100% sull’Italia ma, perché è stato scaricato a noi? Noi pensiamo, che una delle tattiche, se si vuol fare razzia dei beni di un paese a basso costo, evitando la guerra con l’utilizzo delle armi, ha come primo compito quello di creare il caos, il caos porta scompenso economico, lo scompenso economico porta le attività produttive ad essere costrette ad abbassare i salari o a chiudere, l’abbassamento dei salari e la difficoltà di trovare un lavoro con uno stipendio degno di questo nome, porta le giovani generazioni ad emigrare, la nuova forza lavoro può subentrare a costi bassissimi e tutto questo meccanismo porta ad un totale ribasso economico di tutto il sistema paese, costo delle case, del lavoro, delle aziende dei terreni eccetera, che puntualmente vengono acquistati da chi manipola e ha creato il caos, basta andarsi a vedere lo shopping effettuato da Francia Germania ed altri dei beni ed aziende importanti Italiane nell’ultimo decennio!

Tramite lo sfruttamento di queste povere persone, che ricordiamo, sono cacciate dalle loro terre e case proprio da coloro che si fingono buonisti, ma che in realtà continuano a razziare il Continente Africano, si creano le condizioni per introdurre altre manipolazioni a favore dei grandi gruppi che, di fatto, gestiscono parte di questo caos.

Ad esempio, con l’arrivo in Europa dei migranti costretti a lasciare i loro paesi d’origine, inevitabilmente si sono riproposte malattie che negli anni erano state debellate in tutto il Continente europeo.

Questo ritorno ha dato modo alle case farmaceutiche appoggiate dai poteri forti, non i burattini dei governi ma i burattinai, di poter testare nuovi vaccini; tramite una Ministro diplomata al liceo Classico, diploma che nulla ha che vedere con le capacità tecniche di gestione sanitaria, è stato introdotto l’utilizzo obbligatorio di ben 12 vaccini, su che base ed a che pro, ancora oggi non ci è stato spiegato forse, immaginiamo noi, solo come  sperimentazione di questi vaccini a scapito degli immigrati e del popolo Italiano cioè, i nuovi topini da laboratorio!

Ed ora arriviamo alla Signora Segre che, crediamo inconsapevolmente, abbia dato inizio, tramite la creazione di una Commissione che, di fatto, propone ciò che è scritto a chiare lettere nella nostra Costituzione, e già in parte in essere tramite varie leggi create per il problema dell’odio promulgato via web dall’Italia ed altre nazioni europee, alla posa della prima pietra della casa europea per il controllo della rete informatica a favore dei burattinai.

Anche in questo caso il laboratorio Italiano sarà studiato per capire come bloccare le notizie indesiderate, ed in effetti la Commissione prevede la possibilità di viaggi per i 25 parlamentari della Commissione in altri Stati per confrontarsi sulle problematiche che la Commissione si prefigge come obbiettivi.

Parte del testo della Commissione:


Il testo menziona sempre e giustamente odio razziale, antisemitismo, odio religioso o discriminazione sessuale, però, all’interno di tutto il discorso sugli odi sopra citati, troviamo anche delle frasi che lasciano un’interpretazione troppo ampia e manipolabile, ad esempio:

“Chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità e sull’odio razziale e chi incita a commettere atti di discriminazione o di violenza è incriminato a titolo di pericolo presunto quando il pregiudizio razziale, etnico, nazionale o religioso si trasforma da pensiero intimo del singolo a pensiero da diffondere in qualunque modo, con «argomenti», quali la superiorità della propria razza, etnia, nazione o gruppo, ma anche compiendo o incitando a compiere atti di discriminazione.”

Quando si menziona. “Con argomenti quali la superiorità della propria razza, etnia, nazione o gruppo” cosa si intende?

Prima gli Italiani come un gruppo politico afferma, può essere considerato da questa commissione un gruppo che declama la propria superiorità razziale?

Difendere la Patria e la Famiglia, è considerato nazionalismo?

Esaltare la propria Nazione in quanto la più bella del mondo, può essere considerato reato di divulgazione della propria superiorità nazionale nei confronti di altre Nazioni?


E ancora, ci chiediamo, quando si parla di segnalazioni di intolleranza cosa si intende?

Il Nazionalismo, come viene inteso dalla Commissione? Per esempio, i Francesi è risaputo che siano uno dei popoli più nazionalisti d’Europa, come si comporterà la Commissione e cosa chiederà ai Parlamentari Francesi riguardo al loro Nazionalismo?

Noi confermiamo la nostra idea e vi chiediamo di riflettere su queste questioni, se si osservano e si studiano tutti gli avvenimenti che, ovviamente per spazio e tempo non possono essere menzionati in un articolo scritto per il web, ci renderemmo conto che da più di dieci anni a questa parte, cioè dall’entrata dell’Italia nell’Europa e nella moneta unica, con la complicità di politici dalla p minuscola, l’Italia ha passato, sta passando e passerà momenti sempre più difficili, e continuerà se non cambierà qualcosa, ad essere il laboratorio d’Europa, a perdere giorno dopo giorno la sua sovranità, che badate bene non è una bestemmia, tutti i paesi sono sovrani compreso chi dichiara di non esserlo, fino ad arrivare un giorno non tanto lontano secondo noi, ad essere una colonia gestita dal potere finanziario europeo!

Il prossimo passo, ovviamente nessuno ne parla, sarà lo scudo per le banche europee a carico dei contribuenti Italiani e di tutte le altre Nazioni dell’unione perché in pochi sanno che, la Deutsche Bank è sull’orlo del fallimento e porta con sé titoli spazzatura per dieci volte il suo valore.  Allora, succederà che la Germania potrebbe inventarsi la divisione del rischio a favore dei correntisti di tutte le banche europee, facendo passare questa iniziativa come un’iniziativa per la protezione del credito ma, in realtà, preparerà le basi per far pagare l’eventuale fallimento della Deutsche Bank a tutta Europa, il tempo ci dirà se avevamo ragione o ci siamo sbagliati!

Chiudiamo, ricordando i 200.000 esercenti che, grazie alle concessioni fatte dai politici a favore dei grandi gruppi commerciali, ed alle infinite tasse che in Italia soffocano tutti coloro che tentano di fare impresa, sono stati costretti a chiudere! Ecco, oggi coloro che vogliono mettere manette agli evasori e che continuano a vessare ed a ritenere che gli esercenti sono evasori fiscali a prescindere, possono andare fieri del loro operato, hanno raggiunto un grande risultato, ci saranno 200.000 evasori in meno…. Opss.. forse anche 800.000 posti di lavoro in meno!!!

Lascia un commento