Connect with us

Salute

Tumori cerebrali pediatrici e neuroblastoma: convegno a Pesaro

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Tra i temi al centro dell’evento dedicato ai Tumori cerebrali pediatrici e neuroblastoma del 6 maggio la medicina personalizzata, le cure innovative, il supporto psicologico

 “Oggi e domani: cosa è cambiato e quali le prospettive future”. Si tratta del tema di un convegno in programma per il 6 maggio a Pesaro. Nella sala conferenze Intesa Sanpaolo, in via Yuri Gagarin 216, dalle ore 18,00, si parlerà di tumori cerebrali pediatrici e di neuroblastoma, patologie tumorali tra le più diffuse nell’infanzia.

L’evento è a ingresso libero e servirà a fare il punto su diversi aspetti: per esempio, su medicina personalizzata, protocolli di cura innovativi, rete dei centri di eccellenza, supporto psicologico. E poi il ruolo della pediatria, la centralizzazione del materiale biologico, il “passaporto del lungo-sopravvivente” come strumento di monitoraggio nel tempo sulla base della storia clinica di chi ha risposto bene alle cure. A ciò si aggiungeranno riflessioni sui condizionamenti dettati dalla pandemia dal 2019 a oggi.

L’iniziativa è organizzata dai Lions Club di Gabicce Mare, Pesaro Host, Pesaro della Rovere, Urbino, Fano, Senigallia, Pergola Valcesano, Leo Club Pesaro. Il tutto nasce su consolidato impulso di Agostino Vastante, vicepresidente Lions Club Gabicce Mare, con la collaborazione dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma e della Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma. Il convegno gode inoltre del patrocinio morale del Comune di Pesaro.

L’apertura dei lavori è a cura di Agostino Vastante. Previsti poi gli interventi delle autorità locali. A seguire il contributo della presidente dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, Sara Costa, e quello del presidente della Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, Edoardo Lanino.

Le relatrici e i temi in dettaglio

Loredana Amoroso, clinica oncologa all’Istituto Gaslini di Genova, parlerà di medicina personalizzata nel neuroblastoma. Manila Antonelli, anatomo-patologa all’Università La Sapienza di Roma, affronterà questo tema: “Istopatologia e biologia molecolare. Perché e quando servono procedure centralizzate?”. Maria Luisa Garrè, neuro-oncologa al Gaslini, discuterà invece di innovazioni terapeutiche nei protocolli di cura dei tumori cerebrali infantili. Mentre Monica Muraca, epidemiologa al Gaslini, si soffermerà sul “passaporto del lungo-sopravvivente”. Inoltre, Monica Santoni, dirigente pediatra al presidio “San Salvatore” di Pesaro, focalizzerà il suo intervento sull’importanza del pediatra. E ancora: Sonia Di Profio, psicologa al Gaslini, si concentrerà sul supporto psicologico ai bambini e alle famiglie tra nuovi bisogni e nuove prospettive.

LEGGI ANCHE

Tumori pediatrici e aiuti alla ricerca: campagna di Pasqua dell’Associazione Neuroblastoma

Print Friendly, PDF & Email