Connect with us

Salute

Angelilli-Figliomeni (FdI), tumore ovarico: investire in comunicazione, ricerca e prevenzione

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 1 minuto

8 maggio: Giornata Mondiale del tumore ovarico. Roberta Angelilli, esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, e Francesco Figliomeni, responsabile nazionale delle politiche sociali del partito: bisogna investire in comunicazione sociale, ricerca e prevenzione

“L’occasione della Giornata Mondiale del tumore ovarico, prevista per domani 8 maggio, e’ importante per accendere i riflettori su una tra le neoplasie ginecologiche più letali. Auspichiamo, pertanto, una sempre maggiore campagna di sensibilizzazione nazionale affinché si parli delle modalità di diagnosi di questa malattia e degli avanzamenti della ricerca scientifica e farmacologica”. Lo dichiarano in una nota stampa Roberta Angelilli, componente dell’esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, e Francesco Figliomeni, responsabile nazionale delle politiche sociali del partito, già impegnato in numerose campagne sociali.

La Giornata Mondiale del Tumore Ovarico

La Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico, che ricorre l’8 maggio di ogni anno, è stata istituita dalla World Ovarian Cancer Coalition che raccoglie in sé 25 associazioni di pazienti. Si tratta di una patologia molto aggressiva e mortale che colpisce ogni anno più di 5000 donne con indici di sopravvivenza molto bassi, circa il 40% a distanza di 5 anni dalla diagnosi, perché molto difficile da diagnosticare precocemente e spesso sottovalutata. Sicuramente c’è ancora molto da fare per migliorare la consapevolezza delle donne sulla necessità di non trascurare la propria salute e svolgere controlli regolari per prevenire patologie silenti ed aggressive come il tumore ovarico.

“Dobbiamo investire sempre più nella comunicazione sociale e nel dibattito pubblico promuovendo le buone pratiche di controllo ginecologico, sia nelle giovani ma anche e soprattutto nelle donne di età più avanzata, perché la salute va salvaguardata ad ogni età. Ma soprattutto invitiamo le Istituzioni ad incoraggiare, sempre più, i progetti di ricerca che possono cambiare la vita di queste pazienti”, concludono Roberta Angelilli e Francesco Figliomeni, esponenti nazionali di Fratelli d’Italia.

LEGGI ANCHE

Figliomeni (FdI), a Milano celebriamo l’1 maggio programmando la crescita del lavoro

Print Friendly, PDF & Email