Connettiti con noi

Italia

Primario oculista minacciato di morte a Siracusa. Solidarietà da “Cisl Medici Lazio”

redazione

Pubblicato

il

“Sei vicino alla morte. Rip”. Queste le parole nella scritta fatta con della vernice rossa spray trovata all’ospedale Umberto I di Siracusa davanti alla porta dello studio del primario di Oculistica, Dott. Paolo Caruso

di Vanessa Seffer

“Sei vicino alla morte. Rip”. Queste le parole nella scritta fatta con della vernice rossa spray trovata all’ospedale Umberto I di Siracusa davanti alla porta dello studio del primario di Oculistica, Dott. Paolo Caruso. Il muro e la porta dello studio del medico, imbrattato come in un film dell’orrore, oltre alle minacce di morte, erano decorate con una svastica e una falce e martello. 
La Scientifica e la Digos di Siracusa sono a caccia di chi ha causato danni e scompiglio per l’episodio. Ma viene da chiedersi, qualora venisse scoperto l’autore del misfatto, cosa poi gli accadrà, quale punizione esemplare riceverà?

“Le norme ci sono ma il vuoto applicativo è palese, nonostante le continue sollecitazioni alle istituzioni che anche qui nel Lazio – dichiara Luciano Cifaldi segretario generale della Cisl Medici Lazio – non abbiamo mai smesso di fare continuando ad evidenziare ogni singolo episodio di violenza che da nord a sud del Paese lacerano la professione medica. Garantiamo ai nostri iscritti, in caso di aggressione, la nostra tutela legale e siamo pronti a tentare di costituirci come parte civile. Vogliamo dimostrare la concreta vicinanza del nostro sindacato ad ogni collega umiliato e malmenato. Come Cisl Medici Lazio ci battiamo da anni perché vengano applicate misure adeguate contro chi tocca o minaccia un medico o un operatore sanitario, perché serva da deterrente, per andare avanti, per continuare una missione di per sé difficile ed oggi complicata dalla attuale situazione sociale”.

Da queste parole è evidente pertanto come sia necessaria una maggiore consapevolezza dei rischi almeno da parte dei manager delle Aziende che spesso sottostimano il problema e non investono o non impegnano risorse per risolvere o prevenire efficacemente il problema. 

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie