Connect with us
Azzera la bolletta

Italia

Il Ministro Lorenzin incontra la FSI per Legge di Stabilita’, riforma del Titolo V e rinnovo contratti

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

senza-titolo-3

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro tra il Ministro Lorenzin e il Segretario Generale FSI (Federazioni Sindacati Indipendenti) Dario Luigi Cagnazzo, nell’ambito degli impegni istituzionali previsti dalla FSI per sensibilizzare il mondo politico sul rinnovo contrattuale e sulle condizioni di lavoro in cui operano i dipendenti pubblici. Nell’incontro ci si è confrontati anche sulla Legge di stabilità e sulla riforma costituzionale del Titolo V che saremo chiamati a votare il 4 dicembre prossimo. Il Ministro ha illustrato il suo punto di vista sulla riforma costituzionale dichiarando: “Possiamo finalmente cambiare le regole, stabilire in modo chiaro cosa deve fare lo Stato e cosa devono fare le Regioni per garantire il diritto alla salute in modo uniforme su tutto il territorio nazionale, la competenza esclusiva dello Stato diventano le disposizioni generali e comuni in campo sanitario, come i piani diagnostici terapeutici”. Il Segretario Generale, nel suo intervento ha comunque posto l’accento sul fatto che “la riforma costituzionale riguarda molteplici argomenti non slegati dal quesito referendario e sarebbe stato utile porre un quesito per ogni punto allo scopo di rendere il diritto di voto una scelta maggiormente consapevole sui contenuti del Referendum“. Per quanto riguarda la Legge di Stabilità il Ministro evidenzia il netto aumento delle risorse disponibili con la previsione di nuove assunzioni nel comparto sanitario tra medici e infermieri. “I dipendenti pubblici sono stanchi, dopo 7 anni di attesa per il rinnovo contrattuale, si sentono presi in giro – dichiara il Segretario Generale FSI – le risorse sono insufficienti, e se non aumenteranno daremo battaglia per un contratto vero e innovativo, che tenga conto delle nuove responsabilità che investono i professionisti Sanitari. Assumere solo Medici e Infermieri non basta, la Sanità va avanti anche grazie alle molteplici figure sanitarie, tecniche e amministrative, escluderle non è possibile”. Il Ministro e il Segretario Generale hanno comunque deciso di aggiornarsi ad altra riunione per cercare di migliorare la Legge di Stabilità.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè