La Lidu aderisce al progetto di Alterum in memoria delle vittime di mafia

By 5 Ottobre 2018Diritti umani

Alterum, i Comitati LIDU di Napoli e San Nicola la Strada, con altre associazioni, partecipano al progetto letterario “Un giorno per la memoria”, nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Narratrice, Anna Copertino (OndawebTV). Moderatrice, Beatrice Crisci (Il Mattino). Parleranno anche i parenti delle vittime.

 

Il Centro Polifunzionale “Alterum” della Presidente Titti D’Abbraccio, congiuntamente ai Comitati LIDU di San Nicola la Strada e Napoli, alle associazioni culturali “Gli Allori”, “Corriere di San Nicola” e Libreria “Guida”, col patrocinio del Comune, organizza il ciclo letterario “Un giorno per la memoria”, dedicato alle vittime di mafia.


Le attività si terranno nella sede di Alterum (principale organizzatrice dell’evento), in Via Appia 102, e si svolgeranno in tre giornate: 11 ottobre, 15 novembre e 13 dicembre, sempre alle ore 18.30. La narratrice sarà Anna Copertino, giornalista di Ondawebtv, mentre la moderazione sarà affidata alla giornalista de Il Mattino Beatrice Crisci. Tra gli ospiti della prima serata, il cantautore Lino Blandizzi e l’editore di HOMO SCRIVENS, Aldo Putignano. Tra gli autori, la stessa Anna Copertino, Giancarlo Marino, Piero Antonio Toma e Chiara Tortorelli.

Per la Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo saranno presenti i Presidenti dei due Comitati Locali (Napoli e San Nicola la Strada), Maria Vittoria Arpaia e Antonio Dentice d’Accadia e i relativi Segretari, Giuseppe Cimmino ed Alessandro Augurio.

Il progetto letterario prevede 28 racconti in tre giorni di attività, corrispondenti a 28 persone vittime di Mafia, Camorra e ‘Ndrangheta.

Svolgendosi nel casertano, Terra dei Fuochi e di Gomorra, il trimestre assume un significato simbolico ancora più forte, trovandosi in uno dei territori maggiormente colpiti dalla malavita organizzata. Importante è stata la decisione di invitare al dialogo i parenti delle vittime.

Lascia un commento