Connect with us

Ambiente & Turismo

Filippine, dove il divertimento si tinge di blu

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Filippine, dove il divertimento si tinge di blu 

Un arcipelago di oltre 7.000 isole dove mare, fiumi e laghi fanno da cornice ad avventure e divertimento; ecco le 5 attività acquatiche da non perdere 

Le Filippine sono un arcipelago di 7.600 isole dove si alternano straordinarie meraviglie naturali, una cornice strepitosa per tutti gli avventurosi viaggiatori alla ricerca di attività adrenaliniche e divertenti. Per gli amanti dell’acqua c’è solo l’imbarazzo della scelta, acque cristalline salate si alternano ad acque dolci più o meno placide dove l’avventura è di casa. 

 

DIVING – Palawan, Cebu, Batangas 

Scoprire i panorami sottomarini delle Filippine sarà un’emozione indimenticabile che i divers ricorderanno per tutta la loro vita. Coloro che vogliono scoprire la biodiversità marina devono dirigersi al Tubbataha Reefs Natural Park di Cagayancillo, a Palawan, oppure andare al Wreck Diving di Coron. Se invece si cercano i luoghi migliori per le immersioni in notturna, la scelta obbligata è Anilao a Batangas. E per gli incontri ravvicinati ad alto tasso di adrenalina ecco Monad Shoel a Malapascua Island, nelle sue acque limpide nuota il temibile squalo volpe, mentre per ritrovarsi faccia a faccia con lo squalo balena ci si dirige verso Donsol, a Sorsagon. In alternativa si può anche immergersi o fare snorkeling a Moalboal dove si assiste ad uno spettacolo unico, la danza di milioni di sardine in acqua. 

 

CANYONING – Kaasan Falls a Badian 

Vivere una delle esperienze più indimenticabili della vita facendo canyoning è possibile a Cebu. Lanciarsi nelle fredde acque, lasciarsi trasportare dal corso del fiume, sfidare le rapide, il tutto in una cornice di lussureggiante vegetazione per sentirti davvero dei moderni Tarzan. A Cebu divertimento fa rima con sicurezza e tutti potranno vivere questa incredibile attività, molto apprezzata dai locali così come dai turisti. — CONTINUA

 

CANOA – Caramoan Islands 

Il paradiso segreto delle Filippine si trova a Caramoan Islands, un luogo non ancora esplorato e di cui pochi sono a conoscenza. Sabbie cristalline, natura incontaminata, specie autoctone, fanno di questa zona un eden a cielo aperto che aspetta solo di essere scoperto e il modo migliore per farlo è senza dubbio costeggiando la costa delle isole e isolette che si trovano qui. Salire sulla canoa, pagaiare con calma, rilassarsi facendosi cullare dalle placide correnti e seguire l’avvicendarsi di spiagge candide, lagune, grotte e aspre scogliere calcaree, è tanto rilassante quanto avvincente per gli animi più esploratori. 

 

SURF – Siargao, Baler, La Union 

Surfers da tutto il mondo e di tutti i livelli si riuniscono sull’isola di Siargao per tentare di cavalcare le onde in uno dei luoghi più celebrati a livello internazionale, il famoso Cloud 9. Un altro luogo memorabile si trova a San Juan, nella zona di La Union, qui le onde superano i  3 metri di altezza e sono molto amate dagli appassionati, così come quelle di Baler, luogo iconico; qui infatti nasce il surf filippino e nella zona di Charlie’s Point sono state girate le scene di Apocalypse Now. — CONTINUA

 

RAFTING – Cagayan De Oro 

La scossa di adrenalina emozionerà anche i viaggiatori più titubanti perché il rafting lungo il fiume di Cagayan de Oro è un’avventura che non può lasciare indifferenti. Perfetta per diversi target di età, la discesa delle acque seguendo la corrente può durare fino a 3 ore a seconda del livello di preparazione e del percorso scelto. Il tutto si svolge in totale sicurezza e nella splendida cornice della giungla equatoriale, ricca e maestosa, tutta da ammirare ma senza perdere la concentrazione a meno che non si voglia cadere in acqua! 

Credit Photo: ELISA ETERNO