Gran Bretagna, ok ai matrimoni gay

img1024-700_dettaglio2_nozze-gayA mezzanotte scorsa è entrata in vigore la legge che regola i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Soddisfazione di Stonewall, l’arcigay britannica

di Cat

 Roma, 29 marzo – Allo scoccare della mezzanotte tra il 28 e il 29 marzo è entrata in vigore la legge che permette i matrimoni gay in Regno Unito e Galles. La riforma, approvata con un forte consenso di entrambe le Camere del Parlamento inglese, vede in larga misura anche l’approvazione dell’opinione pubblica britannica. L’elemento di maggiore novità sta nel permettere alle organizzazioni religiose di celebrare matrimoni nelle loro chiese, rendendoli assolutamente legali. Rimane impossibile però la celebrazione di matrimoni gay all’interno delle chiese cattoliche o anglicane. Lo stesso premier David Cameron spiega con soddisfazione ” non sarà più importante in Gran Bretagna sapere se sei eterosessuale o omosessuale: lo Stato riconoscerà il rapporto nello stesso modo”.   La riforma ha soprattutto un valore simbolico: le coppie di fatto omosessuali, infatti, beneficiavano già del diritto di adozione, fecondazione assistita e maternità “surrogata”.  Continue Reading

Diritti umani, alla Lidu nasce la commissione ‘Donne per la Parità’

gruppo A Maricia Bagnato Belfiore l’incarico di costituire una task force nazionale di donne in difesa dei diritti di parità in tutti i campi

Roma, 27 marzo – “La vostra sede nasce per iniziativa di alcuni dei più strenui difensori della tutela della persona in Italia. Da oltre un secolo, la Lidu si batte per i diritti di tutti gli esseri umani, uomini e donne, e per diffonderne la conoscenza, giocando un ruolo fondamentale sia a livello nazionale che europeo” così Laura Boldrini, presidente della Camera, in un messaggio inviato in occasione del primo incontro della neo costituita commissione nazionale Donne e Parità della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo. La commissione, presieduta da Maricia Bagnato Belfiore e fortemente voluta dal presidente Lidu Alfredo Arpaia, nasce allo scopo di dare impulso ai temi della parità dei diritti, “diritti non sempre rispettati,” –  specifica Boldrini nel messaggio inviato, – “Non lo sono spesso quelli delle minoranze, e non lo sono, talvolta, Continue Reading

Lega, Sergio Divina : Europa si, Europa no

divinaUscire dall’euro ma non dall’Europa, è questo l’attuale cavallo di battaglia della Lega nord. “E’ la moneta unica  la causa della crisi” sostiene il senatore trentino Divina

Roma, 23 marzo – “Secondo dati Istat la crisi ha determinato una perdita del potere d’acquisto, valutabile in media 2400 euro l’anno per ogni famiglia italiana” è quanto sostiene Sergio Divina, senatore e vicepresidente della Lega nord eletto in Trentino Alto Adige, che attribuisce questo crollo economico alla moneta unica che ormai da più di un decennio ha sostituito la lira. “ L’euro doveva essere lo strumento per parificare i costi in ambito europeo– spiega Divina, – ma così non è stato. Ha invece contribuito a rinforzare chi forte lo era già e ad indebolire ulteriormente chi si trovava in difficoltà. Uno Stato con una moneta troppo ‘pesante’ rispetto alla reale economia si ritrova ad avere un ‘listino prezzi’ dei suoi prodotti troppo alto, di conseguenza avrà difficoltà a venderli. E’ quello che è successo al nostro Paese dall’entrata nell’Euro in poi: un vero massacro che ha mandato a gambe all’aria troppe piccole e medie imprese”. In realtà il debito pubblico italiano era già alto anche prima di entrare nell’euro, che va ricordato, vede la nostra partecipazione con un cambio di 1936,27  lire per ogni euro. Secondo la Lega nord, che ha abbandonato il federalismo facendo diventare la necessità di uscire dall’euro il nuovo cavallo di battaglia proposto ai suoi sostenitori, il cambio lira – euro ha determinato un calo parossistico della vendita dei prodotti del made in Italy, diventati troppo costosi e poco competitivi, ed un aumento degli acquisti dei prodotti d’importazione. Continue Reading

Calabria, la Regione parteciperà alla Mitt di Mosca

mitt-moscaGli operatori russi sono fortemente interessati alla “Destinazione Calabria”.

Roma, 19 marzo – Nel 2013, i turisti russi in Calabria sono aumentati in modo significativo (+166,9% arrivi, +114,3% i pernottamenti, che in termini assoluti significa un incremento di circa 10.195 arrivi e 68.974 pernottamenti).
Tra le manifestazioni turistiche più significative in Europa, alle quali partecipa la Regione, vi è la Mitt di Mosca in Russia, considerata la più importante kermesse rivolta al mercato russo ed è tra le top 5 delle fiere di settore nel mondo. Per tale motivo, dal 19 al 22 marzo 2014, l’attività di promozione turistica e riposizionamento del territorio calabrese nei mercati internazionali del Dipartimento Turismo sarà intensa e mirata alla presentazione di nuove proposte presso lo stand, di 36 mq, allestito all’interno del padiglione ENIT.
La Regione sarà presente per promuovere la “destinazione Calabria” puntando sui tre principali segmenti legati al brand turistico: mare, natura e cultura. Presso lo stand si terrà un workshop  dedicato al B2B domanda e offerta, per i 15 operatori calabresi accreditati, che hanno in programma degli appuntamenti prefissati con i tour operator più importanti in Russia. Continue Reading

Idos, l’immigrazione nell’area romano-laziale nel quinto anno di crisi

OsservatorioPresentazione dell’Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Decimo Rapporto

 Roma, 19 marzo – Il Decimo Rapporto dell’Osservatorio Romano sulle Migrazioni ha presentato oggi, presso la Sala Conferenze dall’Ospedale S. Giovanni Addolorata di Roma, lo stato dell’immigrazione nel quinto anno di crisi (2012) e, senza limitarsi alla Capitale, dedica diversi capitoli ai comuni della provincia di Roma e alle altre province laziali, dove la presenza straniera, che costituisce un rimedio anche allo spopolamento, da diversi anni va diffondendosi con tassi di crescita molto elevati. Sono quattro le principali direttive di insediamento degli immigrati nel Lazio: a nord verso Viterbo; a sud verso Latina; nella fascia litorale; nella zona montana. È, quindi, molteplice la varietà di questo insediamento, ma in generale si può dire che i livelli di integrazione sono più soddisfacenti nei contesti territoriali più piccoli rispetto al grande polo urbano di Roma, che invece rimane di primaria importanza per le sue possibilità occupazionali. Il Decimo Rapporto si caratterizza per il vasto coinvolgimento istituzionale e sociale: ideato dai redattori del Centro Studi e Ricerche Idos e sostenuto fin dall’inizio dalla Caritas diocesana e dalla Provincia di Roma, si avvale in questa edizione anche dell’intervento di Roma Capitale e della Regione Lazio, con i rispettivi Assessorati competenti per le politiche sociali, come anche dell’Organismo Nazionale di Coordinamento delle Politiche Migratorie del Cnel. Continue Reading

Roma, “La crisi infinita” rischia di diventare una cancrena per l’Italia

mfront_criticaliaIl convegno organizzato da Criticalia individua strategie per mettere fine alla recessione economica che attanaglia il Paese. Tra le ipotesi alcune più dolorose: ma il medico pietoso fa la piaga cancrenosa

 Roma, 14 marzo – “L’Italia è il peggior paese in Europa per chi perde il lavoro, solo il 14% riesce a trovarne un altro. La crisi che attanaglia il Paese si evidenzia in una mancanza di consumi, in zero investimenti pubblici e dall’inizio della crisi nel 2008 il Pil è sceso di nove punti” così Giuseppe Pignataro, economista, in una relazione al convegno  “ La crisi infinita” organizzato dal Centro studi Criticalia. L’incontro, che ha avuto luogo l’11 marzo nella Sala dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, ha cercato di individuare cause e soluzioni della crisi italiana. Tra gli  esperti economisti relatori presenti Marcello Degni, Giuseppe Pignataro, Romano Benini, Paolo Manasse, Pietro Reichlin e Lidia Undiemi.”Il debito pubblico va abbattuto, e in fretta” spiega Pignataro, “ e la soluzione che individuo è drastica e impopolare, ma è l’unica strada percorribile. Diversamente avremo un paese condannato ad un risanamento infinito e senza sviluppo e ad un futuro assai rischioso e precario”.  Un modo per dire che il medico pietoso fa la piaga cancrenosa. Per risanare 450 miliardi di debito e 140 miliardi di Pil annuo bruciato dal 2007 ad oggi, secondo Giuseppe Pignataro sarebbe risolutiva una patrimoniale a carico del 10% di italiani che detengono il 46% delle ricchezze globali del Paese, Continue Reading

Siracusa, l’impegno civile di Astrea nata per far luce sulla morte di un disabile

astreaRossana La Monica, sorella di Stefano Biondo morto nel 2011 per un caso di presunta malasanità, racconta come l’associazione Astrea, nata in memoria del fratello, si prende cura dei diversamente abili

 Roma, 13 marzo Il 25 gennaio 2011 Stefano Biondo, autistico e disabile psichico di 21 anni, muore  nel reparto di psichiatria  dell’Ospedale Umberto I di Siracusa per asfissia meccanica da soffocazione causata o dalla chiusura diretta di naso e bocca, o dalla compressione della gabbia toracica. Da quel momento nasce l’associazione Astrea per decisione di Rossana La Monica, sorella di Stefano, e della sua famiglia, allo scopo di far luce sulla morte del fratello e ottenere un giusto procedimento che individui omissioni, violenze o responsabilità. Allo stesso tempo Astrea ha intrapreso un cammino d’impegno sociale:  da oltre un anno, insieme all’attrice e testimonial Rosa Pianeta, l’associazione ha realizzato attraverso la raccolta tappi, eventi pubblici, petizione online, un budget economico al fine di contribuire all’acquisto di una Genny mobility una sedie a rotelle innovativa, a vantaggio di Samuel Marchese, un ragazzo disabile di 14 anni che solo con questo importante attrezzo potrà avere una migliore qualità di vita. Nell’ottobre del 2012 è stata inaugurata a Siracusa la sede di Astrea, associazione nata con lo scopo di favorire programmi a tutela dei minori e dei disabili, e di tutte le fasce deboli. Continue Reading

Fedi (PD): Nella discussione sulla legge elettorale confusi tentativi di sconfinamento sul voto all’estero

marco fediAlla Camera la discussione sulla legge elettorale si è occupata anche del voto all’estero e del voto dei fuori sede. Il parere di Marco Fedi eletto nella circoscrizione estero Oceania, Africa, Asia e Antartide

Roma, 13 marzo – L’emendamento sulla incandidabilità dei componenti i Comites e il Cgie, presentato dal M5S in aula alla Camera in tema di legge elettorale, è stato respinto. Il movimento nel frattempo ha annunciato una proposta di riforma della legge 459 del 2001. ‘E’ legittimo chiedersi’,- commenta Marco Fedi(PD) eletto alla Camera nella circoscrizione estero Oceania, Africa, Asia e Antartide, – ‘se la ragione di questa norma, rispetto alla quale sono in totale disaccordo, per la diversa natura e qualità della rappresentanza di Comites e Cgie, non sia stata solo mediatica e propagandistica, con poco rispetto del Parlamento della Repubblica, cosa non nuova per il Movimento 5S’.  ‘Si è passati poi ad esaminare soluzioni diverse per i fuori sede’ – prosegue Fedi sulla seduta in aula- ‘Nel corso della discussione, Continue Reading

Reggio Calabria,in un convegno tutto sulla dieta mediterranea

6286_9_mediumLa Cciaa della città capoluogo sullo Stretto ha promosso un workshop di presentazione dal titolo ‘Dieta Mediterranea e Tradizioni Reggine in tavola: mangiare bene per stare bene

Roma, 13 marzo – E’ stato presentato, oggi, presso la Camera di Commercio di Reggio Calabria il progetto promosso dall’ente reggino, in partenariato con le associazioni di categoria Ascoa, Cidec, Confcommercio, Confesercenti, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Cna, Confartigianato, Unci Calabria, Associazione Italiana Sommeliers sezione Calabria e Slow Food Area Grecanica finalizzato a  valorizzare i prodotti locali  e le preparazioni enogastronomiche tipiche che sono conformi ai principi della “Dieta Mediterranea”. Nel corso dell’iniziativa sono state presentate le prime 20 ricette della tradizione e i primi  20 prodotti del territorio che la Camera di commercio ha individuato, avvalendosi anche  del supporto di docenti esperti dell’istituto alberghiero di Villa S.Giovanni, coerenti con i principi universalmente riconosciuti del modello alimentare mediterraneo.  Continue Reading

Italiani all’estero, un ponte tra Tunisia e Italia per una reciproca crescita economica e culturale

marco fediMarco Fedi (PD): Da Tunisi un appello a fare bene e in fretta per la ripresa dell’Italia e per le riforme di cui il nostro sistema ha bisogno.

Roma, 11 marzo – L’Onorevole Marco Fedi e il Senatore Francesco Giacobbe, eletti nella circoscrizione estero Africa, Asia, Oceania e Antartide, nei giorni 8 e 9 marzo ,  hanno svolto un’importante missione presso la comunità italiana in Tunisia. La visita, organizzata dal Circolo del PD “Pietro Valenzi”, ha preso l’avvio la sera dell’8 marzo, nella giornata internazionale della Donna, con un’impegnativa iniziativa di solidarietà a sostegno della Sia, Società Italiana di Assistenza, presso il Delta Center di Tunisi, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia De Cardona. “Abbiamo ricordato – ha sottolineato l’On. Marco Fedi nel suo intervento di saluto ai molti imprenditori presenti in sala – che la solidarietà ci unisce oltre ogni ostacolo e difficoltà e che oggi abbiamo bisogno di valorizzare la nostra storia per liberarci dei tanti pesi che rallentano la trasformazione, la crescita civile, sociale ed economica. Due Paesi vicini come Tunisia e Italia possono e debbono costruire una più forte collaborazione economica, culturale e politica. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com