Connect with us

Diritti umani

SISMA: GLI 80 ANNI DI FRANCA CAPUZI, VISSO RINASCERA’ PIU’ BELLA

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Franca Capuzi 80 anni il prossimo 14 marzo che saranno celebrati all’interno di un container

di Romolo Martelloni

Nel container, la televisione trasmette il solito gioco a premi e Franca Capuzi, 80 anni il prossimo 14 marzo, aspetta l’ora di cena accanto a suo marito Giuseppe. Poi quattro chiacchiere tra le persone che sono in attesa delle Sae e via dentro le stanzette adibite nel container. 80 anni Franca Capuzi, bella signora sorridente, gia’ dipendente della societa’ Svila e  storica negoziante di Visso doveva gestiva un negozio di elettrodomestici. Sempre sorridente, gran camminatrice (”tutti i giorni eh!! non sgaro un giorno. Fa bene alla salute”) Franca i suoi 80 anni li festeggera’ tra i suoi parenti e qualche amico in parte nel container e poi dalla piccola nipotina, Giulia, la bambina nata prematura all’ospedale di Macerata e poi trasferita in Ancona nel settembre scorso che ora ha una casetta e non piu’ l’incubo della roulotte dove stava nascendo.

”Dell’ ultima scossa, quella dell’ottobre 2016 ricordo tutto. La notte in strada, al gelo, passata a stringere mio marito e mio figlio. Ma quello era il terzo terremoto: ricordo il sisma del 1979 e quello del 1997. Siamo abituati, ma e’ sempre un dolore vedere le macerie. Brutto fa brutto!!”, accenna Franca con una lieve lacrima sugli occhi. Poi, riprende il suo splendido sorriso: ”ora a breve avremo la casetta e ci trasferiremo li. Basta con questo container, ne abbiamo avuto abbastanza. Il mio sogno ? Vedere la mia Visso rinascere prestissimo, oppure pensare, sognare come possa rinascere un giorno piu’ bella di adesso tra i borghi piu’ belli d’Italia”. ”Ho raggiunto gli 80 anni con la serenita’ di chi prende la vita per quello che e’ – ci tiene a sottolineare Franca Capuzi –  io con il sorriso e l’amore e l’affetto della mia famiglia, di quella di mia sorella e mio cognato a Roma, di mia nipote Maria Teresa e di Antonio. Ma sono nonna e questo e’ quello che di piu’ bello possa desiderare. 80 anni mi guardo la piccola Giulia, gli rido, lei mi risponde con il sorriso e la luce della speranza e di un futuro migliore si accendono come d’improvviso”. Auguri Franca!!

Print Friendly, PDF & Email