Politica

Referendum: TAGLIO O NON TAGLIO?

By 29 Agosto 2020 Ottobre 16th, 2020 No Comments

Perché se la nostra Costituzione è la più bella Costituzione del mondo, tutti ogni qual volta siedono sulle poltrone del Governo provano a cambiarla?

di Paolo Buralli Manfredi

Come al solito, ogni volta che ci si accinge a cambiare un pezzetto della Costituzione e si approda al referendum confermativo senza quorum, come vuole il regolamento, la confusione regna sovrana e come al solito, i professionisti dell’informazione, anziché fare informazione come andrebbe fatta per servire i governati, presentare correttamente ed imparzialmente il testo che diventerà legge se il voto del referendum lo confermasse, creano soltanto salotti dove si finge di informare ma, di fatto, non si fornisce nessun contributo reale al cittadino sulla questione referendaria, e soprattutto sul testo di legge della modifica.

Ad oggi al “Popolo” l’attuale riforma Costituzionale viene venduta in maniera estremamente semplice quanto incomprensibile:


Il quesito stampato sulla scheda è:

Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?

(Ministero degli Interni font)

Se sarà confermato dal voto popolare con il referendum, il testo delle modifiche che diventeranno legge approvato alla Camera dei Deputati si può LEGGERE QUI :

vi posso assicurare che non è semplicissimo e per capirlo bisogna spendere qualche ora e una volta spesa, penso agli anziani o ai meno avvezzi alla materia legislativa, non sono sicuro che tutti capiranno correttamente.

Nel testo ci sono dei passaggi fondamentali della riforma che, ascoltando il consiglio del filosofo Umberto Galimberti, che più o meno recita cosi: “il video batterà la lettura dieci a zero, se non altro per una questione di semplicità ricettiva”, vi segnalo questo video che gira sul web dove un cittadino, di cui non conosco il nome, e me ne scuso se utilizzo il suo video senza citarne il nome, spiega quei due o tre punti fondamentali che ci danno l’idea di cosa stiamo andando a votare.

Chiudo proprio con la raccomandazione del cittadino nel video: “Per poter votare correttamente ogni cittadino dovrebbe leggere attentamente le modifiche che con il voto confermativo diventeranno legge dello Stato”.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]