Arte & CulturaFeaturedItalia

“Ether, il quinto elemento”: omaggio a Giuliana Plastino Fiumicelli fondatrice del premio internazionale “ Le Muse”

By 7 Settembre 2020 No Comments

“Ether, il quinto elemento” riprende i suoi appuntamenti e omaggia una grande donna della cultura italiana: Giuliana Plastino Fiumicelli, fondatrice del premio internazionale “ Le Muse”.

Di Macri Martinelli Carraresi

Ether, il quinto elemento, ritorna con i suoi incontri bisettimanali dal canale You tube  Ether, il quinto elemento e vuole omaggiare un’eminente figura della cultura italiana, Giuliana Plastino Fiumicelli, creatrice e fondatrice del Premio internazionale “Le Muse” che, ogni anno prima dell’ estate, apriva le sue porte, dalla magnifica location di Palazzo Vecchio a Firenze, per premiare illustri personalità, di caratura internazionale, nel campo delle lettere, scienze, cinema, televisione  che una qualificata  giuria  selezionava e premiava.


Quest’anno, a febbraio, pochi giorni prima del lockdown mondiale dettato dalla pandemia, Giuliana Plastino Fiumicelli è venuta a mancare, proprio mentre stava lavorando alla 55° edizione del Premio da lei fondato e che ha portato e premiato a Firenze i grandi protagonisti del nostro tempo. Il premio internazionale “Le Muse” è nato nel 1965 con l’indimenticato Giorgio la Pira sindaco di Firenze, con il  quale Giuliana Plastino Fiumicelli collaborava, attestandosi negli anni come uno dei più prestigiosi e qualificati appuntamenti culturali del nostro paese. Il presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani così ha ricordato la figura di Giuliana : ” La Toscana perde una donna raffinata e sensibilissima che con le sue intuizioni, a partire dal Premio “Le Muse” , ha contribuito  ad accrescere il valore culturale  e artistico della Toscana”.

Ether, il quinto elemento, condotto da Isabel Russinova , Tiziana Primozich, direttrice del web magazine Daily Cases e la giovane redattrice della stessa testata, Macri Martinelli  Carraresi, format online attento come sempre a valorizzare il femminile e la cultura,  vuole ricordare la personalità, originalità, costanza, intelligenza ed eleganza di Giuliana Plastino, parlandone con il figlio Luca, al quale toccherà il compito di continuare la vita del premio, mantenendone alto il credito e l’ importanza  e con Il dottor Maurizio Mancianti parte concreta e fattiva, negli anni, per la realizzazione dello stesso. Una puntata all’insegna della memoria, che ci permette di ricordare, attraversando la storia del Premio, fatti, personaggi, attività che hanno interessato più di mezzo secolo del nostro tempo.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]