Diritti umani

Domani 3 dicembre Giornata internazionale delle persone con disabilità

By 2 Dicembre 2019 No Comments

Agenda 2030: “Non lasciare nessuno indietro”. FIABA onlus “Estendere il Bonus Facciate all’abbattimento delle barriere architettoniche”

Domani 3 dicembre si celebra la Giornata internazionale delle persone con disabilità, indetta nel 1992 dalle Nazioni Unite e focalizzata quest’anno sul tema della “Trasformazione verso società sostenibili e resilienti per tutti” in linea con l’attuazione dell’Agenda 2030 che raccomanda “Non lasciare nessuno indietro”.

“Proprio così!” afferma Giuseppe Trieste presidente di FIABA onlus, che da sempre si batte per l’abbattimento di ogni tipo di barriere. “L’auspicata società sostenibile e resiliente deve essere soprattutto inclusiva, per tutti”.

“E’ opportuno che, insieme al cambio culturale, siano attuate anche politiche economiche a favore dell’inclusione. Un esempio? Il cosiddetto Bonus Facciate inserito nella Legge Finanziaria che prevede per il 2020 una detrazione pari al 90% della spesa di ristrutturazione facciate. Chiediamo sia esteso anche ad ogni intervento per l’abbattimento delle barriere architettoniche”.


“Bene il rinnovamento estetico delle nostre città – conclude Trieste – ma senza tralasciare il rinnovamento funzionale, per tantissime persone assai più necessario”.

FIABA onlus ha come obiettivo la promozione dell’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali per la diffusione della cultura delle pari opportunità a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale secondo i concetti di “Design for all” e “Universal Design”. Nel 2002 si presenta alle istituzioni pubbliche e private presso la sede del CNEL, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro e nel 2008 con un provvedimento del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali l’attività di FIABA viene riconosciuta di “evidente funzione sociale”. La MISSIONE di FIABA è quella di promuovere presso le istituzioni pubbliche e private e nell’opinione pubblica l’idea della Total Quality, la qualità totale che, se applicata all’intera società, permette di arrivare ad una vivibilità dell’ambiente ottimale per tutti. Suo presidente è Giuseppe Trieste, Grande Ufficiale al merito della Repubblica italiana.

Lascia un commento