Politica

Dignità riposta nel cassetto

By 14 Settembre 2019 No Comments

Ha vinto il salario minimo garantito!

Di Joe Cossari e Paolo Buralli Manfredi – Dna Melbourne

La Camera dei Deputati ed il Senato hanno dato il via libera a questo Nuovo Esecutivo che con una maggioranza al Senato molto risicata avrà vita difficile in ogni votazione che lo riguarderà.

Tutti gli “Onorevoli” alla fine hanno scelto di mettere nel cassettino dei banchi della Camere e del Senato la propria dignità, dando la precedenza alla sopravvivenza personale che vede molti degli “Onorevoli, si fa per dire” seduti su quelle poltrone che, altrimenti li vedrebbe se fossimo andati al voto, disoccupati ed in fila a compilare i moduli per ottenere il reddito di cittadinanza.


Alla fine quei palazzi sfarzosi, hanno accecato quei parlamentari che per rimanere hanno dovuto prostituirsi, facendosi “sodomizzare” politicamente proprio da quel potere che avrebbero dovuto combattere ed annientare, persone che per rimanere ancorati a quelle miriadi di privilegi ha dovuto concedere al potere la propria dignità, tradendo il Popolo che aveva creduto in loro!

E allora, niente festa al Circo Massimo quest’anno, perché consapevoli che dopo questo tradimento al proprio elettorato c’è poco da festeggiare, tutti chiusi nei palazzi, negli sfarzosi uffici e nelle macchine blu per nascondere quella vergogna che, la loro coscienza, non sarebbe riuscita a nascondere davanti al proprio Popolo!

Tutti parlano del trasformismo del Professor Conte ma, in realtà tutti si sbagliano, il Professore è abituato per professione a cambiare repentinamente la sua posizione a fronte di una lauta parcella, come allo psicologo anche all’avvocato è insegnato il distacco emozionale, quante volte abbiamo visto fior di avvocati accettare incarichi per difendere persone indifendibili senza provare un briciolo d’imbarazzo nel farlo?

Oggi come ieri lui rappresenta coloro che l’hanno ingaggiato, conferendogli l’incarico di incantare la giuria, “Il Popolo”, per vincere quella causa che vede gli imputati, PD e Movimento 5 Stelle, accusati di falsa testimonianza, circonvenzione di incapaci e appropriazione di indebita di poltrona!!!

Chiudiamo dicendo che lo spettacolo che gli Italiani hanno visto da questa parte del mondo negli ultimi 15/20 giorni è stato vissuto come qualcosa di surreale ed incomprensibile visto che qui non potrebbe mai esistere che un Primo Ministro nel giro di qualche giorno possa diventare Primo Ministro con i voti dell’opposizione, ma come si    usa dire in certe occasioni: “ È l’Italia bellezza è l’Italia!”.

Lascia un commento

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]