Lavoro, per l’estate più di ventimila offerte tra ristorazione e accoglienza

assolavoro

Le stime di Assolavoro, offerte anche nei servizi di animazione e di assistenza alla clientela.

Roma, 1 luglio – Sono più di ventimila le offerte di lavori estivi secondo le stime di Assolavoro, l’Associazione nazionale delle Agenzie per il lavoro. I settori che richiedono maggiormente personale per la bella stagione sono la ristorazione e l’accoglienza, ma sono numerose le offerte anche nei servizi di animazione e di assistenza alla clientela. Cuochi, barman, sommelier e camerieri sono alcune delle figure professionali più richieste, non mancano occasioni anche per addetti all’accoglienza e all’assistenza della clientela, animatori, accompagnatori e guide turistiche, ma anche addetti alle pulizie, aiuto cuochi e lavapiatti, hostess e steward, massaggiatori e fisioterapisti, musicisti, coreografi, danzatori e tecnici audio/video.  Continue Reading

Egitto, ultimatum dei ribelli a Morsi: via entro domani o disobbedienza civile

egitto tamarod

Quindici morti e 600 feriti negli scontri di ieri

Roma, 1 luglio – Quindici morti, oltre 600 feriti e un ultimatum che, se non rispettato, provocherà una “disobbedienza civile”. E’ il bilancio della manifestazione oceanica, circa mezzo milione di persone si sono riunite nella storica piazza Tahrir, che si è svolta ieri in egitto contro Mohamed Morsi. Una giornata di scontri tra sostenitori e oppositori del presidente che dovrà lasciare altrimenti “martedì sarà l’inizio di una campagna di disobbedienza civile”, scrivono i Tamarod in un comunicato pubblicato su sito. “Diamo tempo a Mohamed Morsi fino a domani alle 17 – prosegue la nota- perchè lasci il potere e così consenta alle istituzioni di prepararsi per elezioni presidenziali anticipate”.  Continue Reading

Aldo Moro: 35 anni senza verità

aldo moroAlberto Franceschini, uno dei leader storici delle Brigate rosse, nel 1988 nel libro ‘Mara, Renato ed io’, rivela che all’epoca ebbe l’impressione che i compagni avessero in mano una bomba atomica e la stessero usando come un petardo di carnevale

Roma, 30 giugno – Le raffiche di mitra sparate da Prospero Gallinari contro il presidente della Dc Aldo Moro, visto dai brigatisti come l’artefice di un progetto di cui lui era solo uno degli artefici, non chiusero il sipario su quello che per il nostro Paese rappresenta uno dei misteri piu insondati della sua storia. Alberto Franceschini, uno dei leader storici delle Brigate rosse, nel 1988 nel libro ‘Mara, Renato ed io’, rivela che all’epoca ebbe l’impressione che i compagni avessero in mano una bomba atomica e la stessero usando come un petardo di carnevale. Continue Reading

Famiglia record in Calabria: nasce la 16esima figlia

16esimo figlio

Roma, 30 giugno – Famiglia record in Calabria. E’ nata ieri infatti, a Catanzaro, la 16esima figlia dei coniugi Aurelio e Rita Anania. Alle 5.20 la piccola Paola è arrivata nella già numerosissima famiglia composta, oltre che dal padre 46enne e dalla mamma di 42 anni, da una valanga di fratelli e sorelle. La più grande è Marta che ha 18 anni. Poi ci sono Priscilla, Luca, Maria, Giacomo, Lucia, Felicita, Giuditta, Elia, Beatrice, Benedetto, Giovanni, Salvatore e Bruno e la più piccola Domitilla, nata appena la scorsa estate. A dare la notizia il sito catanzaroinforma.it.

Continue Reading

Egitto nel caos, i Tamarod contro la Fratellanza

egittoL’opposizione  sempre più forte e determinata

Roma, 29 giugno – Alla vigilia del 30 giugno, anniversario del primo anno di presidenza di Morsi e dei Fratelli Musulmani, l’Egitto è nel caos. La Fratellanza si risveglia assediata da un’ opposizione che si fa sempre più forte e determinata. Il movimento moderato Tamarod (ribelli) annuncia di avere raccolto più di 20 milioni di firme per chiedere le dimissioni del presidente. La Fratellanza, creata nel 1926 da Hasan Al Banna, per ridare un aspetto più rigidamente islamista all’Egitto, conosce il vero volto degli egiziani, sempre più orientati verso l’occidente e ad una vera modernizzazione del Paese. Continue Reading

L’Europa si allarga, da lunedì la Croazia è il 28esimo Paese membro

4,4 milioni di croati saranno ufficialmente cittadini europei

ue-croaziaBruxelles, 29 giugno – L’Unione europea si allarga. Dal 1 luglio la Crozia entrerà a far parte dell’Ue diventando così il 28esimo Paese membro. Dopo un percorso lungo e accidentato, passato anche attraverso la guerra per l’indipendenza dalla Jugoslavia, da lunedì prossimo 4,4 milioni di croati saranno ufficialmente cittadini europei. ”E’ stata dura, ma sapevamo che ce l’avremmo fatta, grazie all’aiuto di tutti”, ha detto il primo capo della rappresentanza permanente dell’Ue in Croazia, Branko Baricevic, che ha vissuto tutto il percorso dei negoziati di adesione della Croazia durati sei anni. Con l’ingresso del 28esimo Paese In Europa aumentano non solo i cittadini, che da 502,4 milioni passano 506,8, ma anche il Pil che sale a 12.945 miliardi di euro.  E mentre lunedì Zagabria festeggerà, i confini dell’Unione europea di allargano. Dal vertice Ue, infatti, i leader dei Paesi membri aprono alla Serbia, oggi il nuovo limite, annunciando il via dei negoziati che potrebbero iniziare già nei prossimi mesi.

Matrimoni gay, in California le prime nozze tra una coppia dello stesso sesso

nozze gayDopo il via libera della Corte d’Appello, Kris Perry e Sandy Stier hanno coronato il loro sogno d’amore. 

San Francisco, 29 giugno – Confetti bianchi a San Francisco per le prime nozze gay. Dopo meno di un’ora dal pronunciamento della Corte d’Appello del nono circuito in California, che ha dato il via libera ai matrimoni tra persone dello stesso sesso, Kris Perry e Sandy Stier, la coppia di donne che aveva sollevato il problema davanti alla Corte suprema, ha coronato il loro sogno d’amore.  Continue Reading

Allarme Cgia: in arrivo il pressing del fisco sulle imprese

cgiaPer le piccole aziende le scadenze di novembre/dicembre imporrano pagamenti fino a 56.000 euro.

Roma, 29 giugno – “Sta per arrivare il pressing del fisco sulle imprese: tra novembre e dicembre si concentreranno ben 24 scadenze fiscali/contributive. Molte di queste – come il pagamento dell’Iva, dell’Imu e della Tares, saranno più onerose delle precedenti. Inoltre, a seguito dello slittamento dell’aumento dell’Iva al prossimo 1 ottobre, pare di capire che anche gli acconti di fine anno di Irpef, di Ires e forse anche quelli dell’Irap subiranno dei rincari che, comunque, saranno compensati in sede di pagamento del saldo nel 2014. Tuttavia, verso la fine di quest’anno questa situazione darà luogo a degli effetti molto negativi per i bilanci delle aziende, in particolar modo per quelle di piccola dimensione. Già in affanno per la cronica mancanza di liquidità, tra novembre e dicembre le piccole imprese, che costituiscono la quasi totalità delle aziende presenti nel nostro Paese, dovranno versare, tra imposte tasse e contributi, tra i 10.800 e i 56.000 euro: una vera stangata che rischia di mettere definitivamente in ginocchio moltissimi operatori economici”. A lanciare l’allarme è il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi.  Continue Reading

E’ morta Margherita Hack, una vita per le stelle

E’ stata la prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia. Napolitano: “Personalita’ di grande rilievo del mondo della cultura scientifica”. 

hackRoma, 29 giugno – Questa notte a Trieste è morta Margherita Hack, una delle astrofisiche italiane più importanti. La Hack era nata a Firenze e aveva compiuto, il 12 giungo scorso, 91 anni. E’ stata una divulgatrice scientifica e attivista italiana e la prima donna italiana a dirigere un osservatorio astronomico in Italia. Nota anche per il suo impegno politico e sociale, Margherita Hack era atea e riteneva che l’etica non derivasse dalla religione ma da principi di coscienza. Il cordoglio per la sua morte arriva da parte di tutte le istituzioni. Continue Reading

Scandalo Ior, arrestato dalla Guardia di Finanza un alto prelato

In manette anche un broker e un funzionario dei servizi segreti

Roma, 28 giugno – Un alto prelato di Salerno, monsignor Nunzio Scarano, un broker e un funzionario dei servizi segreti dell’Aisi, Giovanni Maria Zito,  sono stati arrestati questa mattina a Roma dal Nucleo di polizia valutaria della Guardia di Finanza, per corruzione e truffa.  L’operazione è avvenuta nell’ambito dell’inchiesta sullo Ior della Procura di Roma anche se, a quanto si apprende, gli arresti farebbero parte di un filone autonomo. La notizia arriva a distanza di qualche giorno dall’istituzione ,da parte di Papa Bergoglio, di una commissione proprio per vigilare sull’istituto bancario, con lo scopo di “raccogliere puntuali informazioni sull’andamento”.

ior

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]