A Milano la prima call per creare un “Think tank” pubblico su innovazione e inclusione sociale

By 18 giugno 2015Italia

: “Un’occasione fondamentale per mettere in rete e a sistema gli studi e le ricerche già esistenti, un lavoro utile per il miglioramento delle politiche per la città”
 


innovare_includere.jpg,  18 giugno – Creare una rete di ricercatori milanesi che lavorano sui temi di interesse pubblico per dare visibilità alla conoscenza come bene comune, per favorire lo sviluppo della città nel segno dell’ e dell’inclusione sociale. Questo l’obiettivo della prima call avviata dal Comune di in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e presentata oggi alla stampa e al mondo accademico presso l’Expo Gate dall’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani. Il progetto è volto alla creazione del primo “Laboratorio metropolitano per la conoscenza pubblica”. Il focus del primo bando sarà sui temi dell’innovazione e dell’inclusione inclusione in città. “Sviluppare a il primo laboratorio metropolitano espressamente dedicato all’analisi e all’approfondimento delle varie tematiche dell’inclusione e dell’innovazione sociale significa poter contare su un bacino costituito da 8 università con 6296 tra docenti e ricercatori oltre a 13 istituti di ricerca riconosciuti dal Ministero in grado di aiutare a capire come  intercettare e interpretare i cambiamenti sociali ed economici in atto”: così l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani che prosegue: “Questo Laboratorio sulla conoscenza pubblica, grazie anche alla collaborazione con Fondazione Feltrinelli, ha lo scopo di mobilitare il sapere cittadino su problemi di governo e sull’analisi delle trasformazioni della città. Il Laboratorio si articolerà in una campagna, un ciclo di incontri e un luogo di dibattito sempre aperto volti a far emergere le migliori esperienze di una città che innova e include” . La call che si apre oggi, giovedì 18 giugno per chiudersi il 15 ottobre 2015, è rivolta a tutti i ricercatori, sia singoli o in gruppo. Il “Laboratorio metropolitano per la conoscenza pubblica su innovazione e inclusione”, oltre a creare e incentivare la nascita di una rete milanese di ricercatori, avrà infatti anche il compito di organizzare incontri, seminari e dibattiti al fine di favorire i confronto di idee e progetti a carattere interdisciplinare tra le differenti anime della ricerca milanese e nazionale che a vario titolo si occupano di innovazione.  Due gli ambiti di ricerca che potranno essere affrontati dai partecipanti alla Call. Il primo, “Innovazioni emergenti”,rivolto ad indagare quali siano i fenomeni emergenti dell’innovazione a nei diversi ambiti economici, culturali, abitativi e sociale. Il secondo, “Sfide di Policy”, vuole indagare le principali sfide delle politiche pubbliche nella promozione dell’innovazione inclusiva nell’ambito del lavoro, dell’immigrazione e valorizzazione delle periferie. Tutti i progetti pervenuti saranno selezionati e esaminati da una Commissione congiunta formata da esperti dell’Amministrazione comunale e di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, nell’ambito dell’Accordo Quadro stipulato con la Direzione Centrale Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico e Università, finalizzato alla valorizzazione ed al sostegno alla ricerca nell’ambito delle scienze sociali ed economiche.    Tutti i contributi andranno inviati all’indirizzo di posta certificata
[email protected] ; per le modalità di consegna e ulteriori informazioni. Tutta la documentazione partecipare alla call è consultabile sull’homepage del sito www.lavoroeformazioneincomune.it

 

Lascia un commento