“I 5 stelle volano al Sud”… Salvini, Fitto e Meloni in ansia a microfono acceso

By 3 marzo 2018Politica

I leaders del centrodestra Salvini, Fitto e Meloni dimenticano il microfono acceso e si dicono preoccupati per il boom dei cinque stelle nel Meridione. Previsto il 40% per i 5 Stelle in Calabria e Sicilia.

di Vito Nicola Lacerenza

 

Matteo Salvini della Lega, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia e Raffaele Fitto, capo di Direzione Italia, della coalizione di centrodestra al termine di un incontro con gli elettori si sono appartati e, non accorgendosi che il microfono era ancora acceso hanno espresso a chiare parole il timore di un grande successo del Movimento 5 Stelle in tutte le Regioni del Sud Italia. Durante la conversazione l’ex-governatore della Regione Puglia Raffaele Fitto ha confessato agli alleati la sua preoccupazione per la situazione politica in Meridione. «I cinque stelle volano al Sud- ha detto il politico pugliese- I grillini fanno cappotto».

L’avanzata dei 5 Stelle al Sud è stata da tempo annunciata dai sondaggi: già agli inizi di febbraio i sondaggi assegnavano ai pentastellati il 40 per cento di consensi nel Mezzogiorno nelle prossime elezioni, una percentuale quasi doppia rispetto al nord  dove supererebbero di poco il 20%. Nel Meridione il successo maggiore dei 5 Stelle è previsto in Sicilia e Calabria dove, secondo i sondaggi, dovrebbe sfiorare il 26 per cento, seguito da Forza Italia (al 20%) e il PD che in Calabria dovrebbe attestarsi al 20% mentre in Sicilia crollerebbe al 10%. Una situazione analoga è attesa in Puglia con 5 Stelle primo partito al 20%, tallonato da Forza Italia a soli due punti percentuali di distanza e dal PD al 16%. In Campania invece  i sondaggi prevedono un testa a testa tra grillini – azzurri e Partito Democratico, tutti e tre al 20 per cento.

Lascia un commento