Connettiti con noi

Diritti umani

Giornata mondiale autismo, solidarietà alle famiglie da Consulte Capitoline FI

Tiziana Primozich

Pubblicato

il

Oggi 2 Aprile la giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo si svolge in piena emergenza sanitaria. L’impegno della Consulta Infanzia e Adolescenza si unisce a quello della Consulta Disabilità, Qualità della vita e Salutogenesi, del Coordinamento Romano di Forza Italia

“Il nostro pensiero va soprattutto alle famiglie in quanto la natura della sindrome autistica rende questa patologia veramente molto stressante per le famiglie. Pensiamo spesso ai genitori di bambini autistici e a quale livello individuale, coniugale e genitoriale di stress questi possono vivere”. Lo affermano in un comunicato congiunto la Dott.ssa Serenella Pesarin, Responsabile Consulta Infanzia Adolescenza, e la Dott.ssa Daniela Rompietti, Responsabile Consulta Disabilità, Qualità della vita e Salutogenesi, del Coordinamento Romano di Forza Italia.

“Queste famiglie, a causa della natura permanente del disturbo, sono impossibilitate a svolgere una vita normale e hanno paura del futuro e per questo esprimiamo tutta la nostra solidarieta’ e offriamo tutto l’aiuto concreto che siamo in grado di dare, attraverso l’idea della costituzione di una rete di specialisti che possa fare un training alla singola famiglia, ed insegnare ai genitori abilita’ utili a educare un bambino con questa problematica” continua il comunicato che evidenzia come in questo momento di pandemia che dura ormai da un anno, i problemi delle famiglie con figli affetti da autismo siano molto peggiorati con gravi ricadute per la salute ed il benessere dell’intero nucleo famigliare. Sono più di 600mila in Italia le persone con autismo e i periodi di lockdown con l’impossibilità di uscire da casa hanno vanificato progressi raggiunti in molti anni con l’aumento di reazioni violente.

“Supportare i genitori attraverso una rete di specialisti (Parent Training) con percorsi orientati all’insegnamento, al rinforzo e alla gestione del comportamento dei loro figli” – spiegano Serenella Pesarin e Daniela Rompietti elencando le azioni utili soprattutto in piena emergenza sanitaria – “C’e bisogno della creazione di percorsi che non si occupino solo dell’aspetto comportamentale ma anche di quello emotivo, che supporti i familiari a fronteggiare la grande sofferenza e il dolore che questa patologia comporta”.

“In Italia si stima che 1 bambino su 77, nella fascia di età 7-9 anni, presenti un disturbo dello spettro autistico. Si richiama quindi l’importanza della ricerca scientifica e la necessita’ di politiche sanitarie educative e sociali, atte ad incrementare servizi e migliorare l’organizzazione delle risorse e supporti alle famiglie” concludono Serenella Pesarin e Daniela Rompietti.

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie