Connect with us
Azzera la bolletta

Ambiente & Turismo

Boom di turisti nelle tre “perle” del Golfo di Napoli

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

Per l’estate 2024 si prevede un boom di turisti stranieri a Capri, Ischia e Procida ma Capri primeggia tra tutte

 di Giordana Fauci

 Le isole di Procida, Ischia e Capri sono tre gioielli incastonati nel suggestivo Golfo di Napoli, ognuna con la propria unicità e bellezza.

Non a caso per l’estate 2024 si prevede un boom di turisti stranieri, provenienti  soprattutto dagli USA, ad affermarlo il Report “The Next”.

Più in particolare Capri si conferma la destinazione più ambita dai viaggiatori americani, con un’atmosfera oltremodo chic.

Perché Capri è un’isola che affascina con i suoi Faraglioni; l’incantevole Grotta Azzurra; gli innumerevoli negozi di alta moda; senza dimenticare, di certo i panorami mozzafiato e le prelibatezze eno-gastronomiche.

Ma ciò che rende veramente unica Capri è il mare cristallino con le sue spiagge incantevoli e le sue acque azzurre, irresistibili per chi pratica immersioni ma, invero, non solo.

Ogni giorno, infatti, un tappeto di barche compare davanti ai Faraglioni, nel tratto di mare che va fino a Punta Mulo e Cala Ventrosa.

Non a caso, Capri è stata l’isola preferita da artisti e poeti del calibro di Pablo Neruda e, ancor oggi, è frequentata da volti noti e personaggi celebri tra cui Richard Gere, Leonardo Di Caprio e lo stilista Valentino.

Ma oltre a Capri, nel Golfo di Napoli, sono presenti altre “perle”: l’isola di Procida ad esempio, ben più piccola e meno nota ma altrettanto straordinaria, con le sue case dai tetti colorati e le sue pittoresche stradine.

…Un’isola affascinante e, perciò, immortalata nel film “Il Postino”, magistralmente interpretato da Massimo Troisi.

Procida, del resto, nell’anno 2022 ha vinto il titolo di Capitale Italiana della Cultura, un riconoscimento che ha permesso a questa piccola isola di ottenere grande notorietà.

…Un’isola che merita notorietà per la presenza della bellissima Abbazia di San Michele Arcangelo, delle sue chiese storiche e non solamente per le sue bellissime spiagge tra cui quella del Postino, che deve il suo nome al noto film.

E, infine, vi è la terza “perla” del Golfo di Napoli: Ischia, destinazione perfetta per chi cerca relax e benessere, grazie alla presenza delle terme e di strutture ricettive oltremodo confortevoli in cui poter soggiornare, altresì dedicandosi alla cura della propria salute.

Ischia, in effetti, è conosciuta in tutto il mondo come l'”isola verde”, per la sua vegetazione che cresce rigogliosa su un terreno di origine vulcanica, ma altresì per le sue acque piovane e marine che penetrano all’interno delle rocce porose di origine vulcanica, così arricchendola di minerali che si trasformano nelle celebri acque termali presenti su gran parte dell’isola.

Nella località di Barano, ad esempio, vi è il San Giorgio Terme, dotato di piscine in cui sono presenti acque provenienti da una falda acquifera iper-termale, alimentata da sorgenti ad altissima temperatura che attraversano il tufo verde ischitano, oltre l’argilla e le rocce permeabili.

…Acque termali filtrate e purificate durante il percorso sotterraneo e che, perciò, offrono proprietà curative eccelse.

Terme molto antiche ma utilizzate ancor oggi in una meravigliosa struttura altamente tecnologica che non può non continuare ad attirare un numero sempre più crescente di turisti in ogni periodo dell’anno ma, soprattutto, in estate.

La storia delle terme di Ischia, non a caso, è ricca di testimonianze del passato, visto che già nel 1588 ne trattava Giulio Jasolino nel libro Dei rimedi naturali”.

Ecco perché la bellezza naturale di Ischia e, in primis, le acque termali e la sua storia millenaria continuano a renderla ancor oggi una destinazione degna di essere visitata ed apprezzata, sì per cotante bellezze ma, prima ancora, per le sue proprietà curative certificate finanche dal Ministero della Salute.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè