Connettiti con noi

Diritti umani

Usa, assoluzione per George Zimmerman: le associazioni per i diritti umani insorgono

redazione

Pubblicato

il

Trayvor & ZimmerIl dipartimento di Giustizia  ha riaperto le indagini nell’eventualità che possa configurarsi l’accusa di crimine a sfondo razziale. 

Roma, 15 luglio 2013 – Non si chiude il caso George Zimmerman: il dipartimento di Giustizia  ha riaperto le indagini nell’eventualità che possa configurarsi l’accusa di crimine a sfondo razziale. Il vigilante era stato assolto sabato per l’omicidio di Trayvon Martin, diciassettenne di colore ucciso nel febbraio del 2012 a Sanford, in Florida. Il ragazzo, disarmato, era stato ucciso con un colpo di pistola. 

A far riaprire le indagini sono state anche le proteste e le petizioni presentate dalle associazioni per i diritti umani. Decine di migliaia di persone nelle ultime ore sono scese in piazza a New York, come in altre città degli Stati Uniti. Nella ‘grande mela’ un corteo pacifico, eterogeneo per età e multirazziale, è partito da Union Square per dirigersi verso Times Square. Arrivati nella piazza simbolo di Manhattan, i manifestanti l’hanno occupata con un sit in. Molti esibivano un cartello con le foto di un Trayvon bianco e di uno Zimmerman di colore con la scritta: “Il verdetto sarebbe stato lo stesso?”.

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie