“Un Ultimo Gesto d’Amore”, la Videolettera di un Veterinario ad Athos, un cane che non è riuscito a salvare

By 7 Aprile 2016Italia

Il video è stato diffuso da “Il Fido Custode” che ha deciso di rendere pubblica e raccontare una storia meravigliosa una lettera vera scritta dal veterinario di Athos 

Milano, 7 aprile 2016 – È stato resa pubblica “Un ultimo gesto d’amore”, una videolettera di un veterinario indirizzata ad Athos, un cane che il “dottore degli animali” non è riuscito a salvare Il video è stato diffuso da “Il Fido Custode”, il cimitero degli animali di affezione di Milano che ha deciso di rendere pubblica e raccontare una storia meravigliosa, una lettera vera scritta dal veterinario di Athos per cui il veterinario fino all’ultimo ha lottato per salvarlo, credendoci fermamente. La lettera è stata riposta nella tomba di Athos, affinché restasse un dono eterno e accompagnasse la sua anima nel suo viaggio e per l’occasione è stato creato anche l’ashtag #ultimogestodamore da usare sui social per quanti vorranno commentare la videolettera. La perdita di un animale domestico è un grandissimo dolore perchè l’affetto per lui è tutto ciò che resta alle persone rispetto alle esternazioni d’amore puro dimostrato dagli amici animali. Per questo negli ultimi anni stanno nascendo strutture come “Il Fido Custode”, il cimitero degli animali da compagnia di Milano che mette a disposizione di tutti coloro che vogliono garantire una degna sepoltura al proprio animale domestico un’area verde di oltre 50.000 metri quadri interamente destinata all’ultima dimora di cani, gatti e di tutti gli animali d’affezione. Un luogo immerso nel verde del Parco Sud Milano con spazio per fiori e ricordi di una vita, piccole lapidi personalizzate con la foto dell’amico a più zampe ed un epitaffio e dove le persone possono tornare a ricordare i loro animali e godere di un luogo silenzioso, curato ed accogliente. L’ intento è far sì che le persone possano trovare in cimiteri come “Il Fido Custode” il sostegno morale e pratico per affrontare la scomparsa di un animale a loro caro, che si rivela un atto dovuto e l’ultimo gesto d’amore per i compagni affettuosi di una vita. “Il Fido Custode è stato pensato e realizzato per dare ai cittadini di una grande città europea, come è Milano, la possibilità di scegliere se considerare il proprio fedele animale come un rifiuto da smaltire in un anonimo inceneritore o se invece pensarlo come un amico leale e fedele e pertanto trattarlo con rispetto e dignità anche dopo la sua scomparsa. Ci piace credere che i milanesi non abbiano dubbi” racconta l’architetto Fausto Bianchi, ideatore e amministratore de Il Fido Custode.

Lascia un commento