Scienziato cinese fa nascere “gemelle geneticamente modificate”

By 29 novembre 2018Mondo, Primo piano

Secondo lo studioso le neonate sono “immuni dall’AIDS”. La comunità  scientifica internazionale condanna l’esperimento che è illegale in molti Paesi del mondo. Anche in Cina.

di Vito Nicola Lacerenza


Mercoledì scorso, in occasione della convention sulla modificazione del genoma umano tenutosi presso l’Università di Hong Kong, lo scienziato cinese He Jiankui ha annunciato la nascita di due “gemelle geneticamente modificate”. Si tratta di  un evento senza precedenti nella storia. A modificare  il genoma delle gemelle è stato lo stesso  He Jiankui, il quale ha sostenuto di aver reso le neonate immuni dal virus dell’AIDS. Sapere se l’esperimento sia effettivamente riuscito e con quali modalità sia stato condotto, è impossibile . Lo scienziato, professore di genetica all’Università cinese di Shenzhen, ha portato avanti il suo lavoro “in segreto”, dal momento che la modificazione del genoma umano è illegale in Cina, come in moltissimi Paesi nel mondo. Ma  He Jiankui ha difeso la bontà del suo operato, affermando che i genitori dei bambini, oggetto dell’esperimento, erano consenzienti.

Le famiglie prese in esame dallo scienziato cinese, che ha basato i suoi studi su 8 coppie, sono composte da un padre positivo all’AIDS e  da una madre negativa. Ma le gemelle geneticamente modificate nate recentemente “sono sane”, come ha dichiarato lo stesso  He Jiankui. Che ha sottolineato come modificare il genoma umano possa essere utile per prevenire malattie geneticamente trasmissibili. Un’opinione condivisa dalla comunità scientifica  internazionale che , tuttavia, ha condannato il lavoro dello scienziato cinese. Se da un lato modificare il genoma umano può aiutare a prevenire alcune malattie genetiche, dall’altro può esporre gli esseri umani geneticamente modificati a problemi di salute altrettanto gravi, come i tumori. Ecco perché numerosi scienziati considerano l’ eventuale creazione di “una generazione di umani geneticamente modificati”  come un pericolo per il futuro dell’umanità.  Nonostante le dure critiche, però, He Jiankui si è detto “orgoglioso” del suo lavoro e ha annunciato l’imminente nascita di un altro bambino col genoma umano modificato.

Lascia un commento