Connect with us

Attualità

Roma: Cade un albero, ferite 2 persone

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Cade un grande albero a Roma in piena via Mazzini e ferisce 2 persone di 53 e 42 anni ricoverate immediatamente in codice rosso, ma per fortuna fuori pericolo di vita. La nota di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni e Marco Visconti: “Abbandono e incapacità a 5 stelle rischiano di uccidere”

di Ettore Lembo

E’ accaduto questa mattina Via Mazzini nota per essere la via della Sede Rai e vicino la Corte dei Conti.

Il grosso Pino alto 30 metri è caduto investendo, per fortuna con le fronde, i due feriti mentre con il tronco ha abbattuto un lampione e ben quatto vetture posteggiate.

Sul posto si sono recati immediatamente i Vigili del fuoco, i Carabinieri, la Polizia ed i Vigili di Roma Capitale che hanno immediatamente provveduto a transennare la zona ed espletare i rilievi del caso.

Secondo alcune testimonianze vi sarebbero altri alberi pericolanti su cui bisognerebbe intervenire prontamente nella stessa via, ed in tanti asseriscono che tutto sommato è andata bene poiché il bilancio poteva essere di gran lunga superiore, essendo l’albero caduto in prossimità di un ufficio postale altamente frequentato.

Il sindaco, Virginia Raggi ha fatto sapere che a breve si sarebbe recata in visita ad i due feriti.

Immediata la nota di Fratelli d’Italia attraverso Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina  e Marco Visconti, delegato ambiente di Roma: “Abbandono e incapacità a 5 stelle rischiano di uccidere” ed ancora; “È intollerabile che il completo abbandono, figlio di un’incapacità amministrativa senza precedenti a Roma, giunga addirittura a minare l’incolumità fisica e talvolta la vita dei cittadini. La nostra totale vicinanza e solidarietà ai due passanti rimasti gravemente feriti dal crollo dell’ennesimo pino, abbandonato senza interventi di potatura e alleggerimento, che stamattina è stramazzato al suolo a Viale Mazzini in pieno centro provocando danni a persone ed a cose. Il vento di queste ultime ore, fatto passare dai grillini per calamità naturale,  è già da sabato, con la caduta di oltre 250 piante, la scusa prediletta di una gestione fin qui tragica che in due anni e mezzo sta decimando il patrimonio arboreo della Capitale più verde d’Europa e accumulando feriti e cittadini salvi per miracolo come fosse un bollettino di guerra. L’assoluta mancata pianificazione, l’assenza di un programma di potature, abbattimenti preventivi, manutenzioni, ripiantumazioni; i vari Assessori all’Ambiente che continuano ad avvicendarsi dimostrano senza alcun dubbio che Sindaco e Giunta su questo come su molti altri temi fondamentali per la città hanno perso completamente il controllo”.

Print Friendly, PDF & Email