Diritti umaniItalia

La Lidu di Vibo Valentia celebra il Giorno della Memoria con il corto ‘In punta di Piedi’

By 22 Gennaio 2019 No Comments

Il dramma della Shoa raccontato dal cortometraggio di Leone Erca, protagonista Alessandra Itria insieme a bambini ed adolescenti, per non dimenticare l’episodio più atroce ed oscuro della nostra storia: il genocidio degli ebrei

La Lidu comitato provinciale di Vibo Valentia, in occasione della giornata della memoria (27 gennaio 2019, alle ore 18.00, presso la sede operativa dell’associazione “L’isola che non c’è”) con il contributo delle associazioni “SpopS”e “L’isola che non c’è”, ha organizzato un momento di riflessione sui genocidi (più o meno conosciuti) della storia. A partire da un cortometraggio, realizzato dal giovanissimo regista Leone Erca, i cui protagonisti sono bambini ed adolescenti (con il supporto di qualche adulto), che consentirà di essere catapultati all’ interno di un campo di concentramento.

Si proseguirà con gli interventi della professoressa Rita Nardo (attenta ricercatrice del periodo storico in analisi), della presidente provinciale della Lidu, Concetta Silvia Patrizia Marzano, che tratterà dei genocidi antecedenti e successivi al periodo storico trattato, e della insegnante dei giovani attori, Alessandra Itria. Sarà presente all’evento ed interverrà il presidente della provincia di Vibo Valentia, dott. Salvatore Solano. L’innovazione dell’incontro, che avrà prosecuzione nella giornata successiva presso un primo istituto superiore (istituto di istruzione superiore De Filippis-Prestia) sta nel fatto che tra i relatori saranno i giovanissimi: una scrittrice in erba appena ventenne, Caterina Matina, artefice di alcuni brevi racconti sul periodo in esame, e i giovani attori che avranno il compito di trasmettere emozioni e sensazioni vissute durante la realizzazione del cortometraggio. Al termine della manifestazione apericena sociale

Lascia un commento