In India otto “uomini-bestie” rubano e violentano una capra incinta, uccidendola

By 5 agosto 2018Mondo, Primo piano

Il proprietario dell’animale: «Quando ho scoperto il furto e ho visto la capra morta volevo denunciarli, ma mi hanno minacciato».

di Vito Nicola Lacerenza


Otto uomini-bestie hanno rubato e violentato per una notte intera una capra incinta, facendola morire. L’incredibile e agghiacciante episodio è avvenuto pochi giorni fa nel piccolo villaggio di Nagina, situato nel circondario di Hariana,una zona situata nell’estremo nord dell’India, dove la popolazione vive nella miseria e nell’ignoranza assoluta. I violentatori, forse in preda all’alcol, per sfogare i loro istinti brutali hanno prelevato una capra incinta dal recinto dove si trovava con altri ovini e l’hanno trascinata fino ad un casolare abbandonato, dove è avvenuto lo scempio della povera bestia. Attirato dagli insistenti e laceranti belati dell’animale, Aslu, il contadino proprietario, è riuscito a scoprire gli otto individui che sfogavano i loro istinti sessuali sul ruminante inerme.

Secondo la testimonianza resa dal pastore alla polizia, gli 8 violentatori non si sono sentiti per nulla imbarazzati dal fatto di essere stati colti sul fatto. «Mentre dicevo che li avrei denunciati alla polizia, loro continuavano a violentare la mia capra- ha raccontato Aslu- Mi dicevano che avrei potuto chiedere aiuto a chiunque dal momento che non avevano paura. “Siamo amici di pezzi grossi” mi gridavano». A parte i nomi di tre degli otto violentatori: Savakar, Haroon e Jaffar, il pastore non ha fornito nessun altra informazione  utile alle indagini. Un veterinario che ha eseguito l’autopsia  sul corpo dell’animale ha accertato che la morte è avvenuta in seguito ad emorragia cerebrale e inoltre sono state rinvenute tracce di sangue nella trachea. La polizia è ora alla ricerca degli altri cinque stupratori di animali.

Lascia un commento