Frosinone: estremisti di destra affittano un monastero per addestrare i “giovani populisti”. Esplode la protesta

By 1 Gennaio 2019Italia, Primo piano

Un’antica abbazia benedettina sta per diventare una scuola di formazione per aspiranti politici ultra nazionalisti. Il progetto è finanziato da una fondazione americana che pagherà all’Italia centomila euro al mese.

di Vito Nicola Lacerenza

Nei pressi di Collepardo, in provincia di Frosinone, si trova l’antica Certosa di Trisulti, un monastero costruito  intorno all’anno 1.000 d.C dai benedettini, l’ordine monastico fondato da San Benedetto di Norcia. Ad oltre un millennio dalla sua costruzione, la Certosa di Trisulti è stata affittata dall’associazione di estrema destra USA “Dignitatis Humanae Institute”, creata dal miliardario americano Steve Bannon. Quest’ultimo è stato lo stratega politico del presidente USA Donald Trump, che si è servito dei suggerimenti di Bannon per individuare i temi principali della sua agenda elettorale, come la costruzione di un muro alla frontiera tra Stati Uniti e Messico per fermare l’immigrazione clandestina. Steve Bannon, proprio come Trump, fa dell’ultra nazionalismo, della politica anti-migratoria e della xenofobia i cardini della sua ideologia politica, che, secondo Bannon, merita di essere diffusa anche in Europa.


Per farlo, l’ex stratega di Trump ha deciso di partire dalla Certosa di Trisulli, divenuta ora la sede della  Dignitatis Humanae Institute, che trasformerà il monastero in una scuola di formazione politica per tutti i giovani di estrema destra, anti-europeisti e anti-migranti. In effetti, le abbazie benedettine sono sempre state luoghi di formazione. Al loro interno, secondo quanto prescritto da San Benedetto, bisognava spiegare ai monaci che “parlare e insegnare è il compito del maestro mentre tacere e ascoltare è il compito del discepolo”. Con tale pratica il santo voleva preparare i religiosi ad “accogliere volentieri i consigli ispirati all’amore paterno”, messaggi completamente opposti a quelli razzisti diffusi da Steve Bannon.

Lo stridente contrasto è stato colto anche dagli abitanti di Collepardo che, pochi giorni fa, sono scesi in piazza per protestare contro l’affidamento della Certosa di Trisulti alla  Dignitatis Humanae Institute, che pagherà allo Stato Italiano un affitto mensile di 100 mila euro per 19 anni. Nonostante i nazionalisti americani abbiano promesso di portare al Comune di Collepardo lavoro e investimenti, la gente del posto continua ad opporsi pubblicamente al progetto di Steve Bannon che, secondo i colllepardesi, rischia di intaccare la sacralità dell’abbazia.

Lascia un commento