Italia

Eccidio Trieste: Mosap parte civile, per tutelare i nostri agenti

By 12 Ottobre 2019 No Comments

Fabio Conesta’, segretario generale del sindacato : ”ci siamo costituiti parte civile per tutelare l’immagine del Corpo ed ausiliare la Procura nel perseguimento dei responsabili del vile eccidio di nostri agenti.”

di Romolo Martelloni

Il Movimento Sindacale Autonomo di Polizia, Mosap, si costituira’ parte civile contro l’assassino dei due poliziotti uccisi sabato scorso nella questura di Trieste. Lo ha annunciato il segretario generale del sindacato, Fabio Conesta’ che in una nota spiega: ”ci siamo costituiti parte civile per tutelare l’immagine del Corpo ed ausiliare la Procura nel perseguimento dei responsabili del vile eccidio di nostri agenti. Questa mattina – ha precisato Conesta’ – il Prof. Avv. Antonello Madeo ha depositato, presso la segreteria del Pm triestino, la nomina del Mosap quale danneggiato dal reato, perpetuando la strategia gia’ intrapresa – ha ricordato il segretario del Mosap – nella vicenda del tentato omicidio dell’agente a Tor Bella Monaca. Il nostro difensore ha esplicitato, davanti il Palazzo di Giustizia poco dopo aver depositato l’atto, la natura e il significato del nostro intervento”.

”E’ inutile nasconderlo e noi non l’abbiamo mai fatto – ha voluto sottolineare Conesta’ – l’escalation di violenza e attentati verso i poliziotti e i carabinieri ci preoccupa. Ma siamo fermi nella volonta’ di colpire duramente la criminalita’ e noi saremo sempre al fianco dei nostri colleghi per tutelarli non solo sul piano giuridico ma in quello sociale e istituzionale. La Polizia e’ una istituzione e va rispettata come la stessa rispetta e protegge tutti i cittadini della Repubblica. Ecco perche’ noi continueremo a costituirci parte civile in questi casi in quanto – ha concluso Conesta’ –  se non vi e’ la certezza della pena questa gentaglia continuera’ a far piangere i familiari degli agenti”. 

Lascia un commento