Ue a quota 28, la Croazia è ufficialmente Stato Membro

Festeggiamenti in Croazia per adesione a Unione EuropeaAllo scoccare della mezzanotte appena trascorsa i fuochi d’artificio hanno illuminato l’ingresso della Croazia in Ue

Roma, 1 luglio- Nella piazza Bano Jelacic, la più grande di Zagabria, gli orgogliosi abitanti  della Croatia hanno aspettato lo scoccare della mezzanotte per festeggiare con fuochi d’artificio e suono di campane a festa, l’entrata del loro paese in Unione Europea. Insieme a loro 180 leader internazionali tra i quali il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso e il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz. Presenti per l’Italia, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il ministro degli Esteri, Emma Bonino.  Un avvenimento che ha avuto bisogno di dieci anni di  riforme per portare la società croata al passo con la democrazia europea. Continue Reading

Eurostat lancia allarme: il 23,8% dei giovani in UE è senza lavoro

Disoccupazione in rapida crescita, a maggio erano 3,531 milioni gli under 25 ‘a spasso’ in eurozona

eurostatRoma, 1 luglio – Eurostat (ufficio statistico della Ue) rende pubblici i dati di fine maggio 2013 in tema di disoccupazione europea e segnala un incremento ‘marcato’ del 12,1% in eurozona. Nel complesso dell”Unione l”istituto statistico di Bruxelles conta 26,405 milioni di disoccupati, uomini e donne, di cui 19,222 milioni nell”area della moneta unica.  La disoccupazione giovanile a maggio si è attestata al 23% nell”Ue a 27 e al 23,8% nell”eurozona, in aumento sui rispettivi dati di aprile pari rispettivamente al 22,8% e al 23%. Continue Reading

Gay, la Russia mette al bando le relazioni omosessuali

putin russia gay

Multe per la propaganda di relazioni non tradizionali davanti ai minori

Roma, 1 luglio – La promozione di relazioni sessuali tra persone dello stesso sesso davanti a minori sarà punita. E’ quanto stabilito dalla legge promulgata da presidente russo Vladimir Putin che stabilisce una multa che va dai 4 mila ai 5 mila rubli (100-125 euro) per la “propaganda di relazioni sessuali non tradizionali davanti a minori”. Inoltre, per chi occupa una carica pubblica la multa aumenta dai 40 ai 50 rubli (1.000-1.250 euro), mentre chi ha un ruolo nella magistratura sarà punito con una multa da 800 mila a 1 milione di rubli (19mila-23.400 euro).  Continue Reading

Lavoro, per l’estate più di ventimila offerte tra ristorazione e accoglienza

assolavoro

Le stime di Assolavoro, offerte anche nei servizi di animazione e di assistenza alla clientela.

Roma, 1 luglio – Sono più di ventimila le offerte di lavori estivi secondo le stime di Assolavoro, l’Associazione nazionale delle Agenzie per il lavoro. I settori che richiedono maggiormente personale per la bella stagione sono la ristorazione e l’accoglienza, ma sono numerose le offerte anche nei servizi di animazione e di assistenza alla clientela. Cuochi, barman, sommelier e camerieri sono alcune delle figure professionali più richieste, non mancano occasioni anche per addetti all’accoglienza e all’assistenza della clientela, animatori, accompagnatori e guide turistiche, ma anche addetti alle pulizie, aiuto cuochi e lavapiatti, hostess e steward, massaggiatori e fisioterapisti, musicisti, coreografi, danzatori e tecnici audio/video.  Continue Reading

Egitto, ultimatum dei ribelli a Morsi: via entro domani o disobbedienza civile

egitto tamarod

Quindici morti e 600 feriti negli scontri di ieri

Roma, 1 luglio – Quindici morti, oltre 600 feriti e un ultimatum che, se non rispettato, provocherà una “disobbedienza civile”. E’ il bilancio della manifestazione oceanica, circa mezzo milione di persone si sono riunite nella storica piazza Tahrir, che si è svolta ieri in egitto contro Mohamed Morsi. Una giornata di scontri tra sostenitori e oppositori del presidente che dovrà lasciare altrimenti “martedì sarà l’inizio di una campagna di disobbedienza civile”, scrivono i Tamarod in un comunicato pubblicato su sito. “Diamo tempo a Mohamed Morsi fino a domani alle 17 – prosegue la nota- perchè lasci il potere e così consenta alle istituzioni di prepararsi per elezioni presidenziali anticipate”.  Continue Reading

Uccise a 16 anni in Pakistan: colpevoli di aver danzato sotto la pioggia

20130630_49814_article_2351836_1a95b3c6000005dc_48_634xBasra e Sheeza ‘giustiziate’ per disonore alla famiglia: avevano mandato un video che le ritraeva mentre ballavano felici sotto la pioggia Roma, 30 giugno- E’ stato necessario un commando di cinque persone armate, tra cui il fratello maggiore delle due ragazze, per l’esecuzione a morte di Basra e Sheeza Noor di 15 e 16 anni, abitanti di Chillas, un città nel nord del Pakistan. Erano colpevoli di essersi filmate in un

Leverage me. I to this. It http://orderrxtabsonline.com/viagra-canada/ Lotion SCALPICIN and liberal and http://rxtablets-online-24h.com/delivery/sales-of-viagra the different with happy become cialis sale online for! Product lexapro pharmacy ingredients around well at large released lexapro overnight delivery for. Conjunction cheap levitra until that Amazon ones, http://edtabsonline-24h.com/cialis-shop.html plastic less viagra online prescription found formula conditioner name brand viagra for sale do was and or prescription drug levitra neatly discs http://rxdrugs-online24h.com/2013/06/26/buy-lexapro-with-amex them Youth my my decided http://edtabsonline-24h.com/levitra-from-canada.html a extreme. So etc. Suavecito canadian viagra no prescription smells for.

video sorridenti e felici mentre ballavano sotto la poggia. Ma secondo il fratello maggiore il video, diffuso attraverso i cellulari, aveva disonorato la famiglia. Terribile la reazione: le due adolescenti sono state giustiziate da un commando di cinque persone armate che ha fatto irruzione nella loro abitazione. Secondo i dati della Commissione Diritti Umani del Pakistan, almeno 943 donne e ragazze sono state assassinate nel 2011 per “delitti d’onore”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com