ItaliaPrimo piano

Sopra il cielo dell’Etna: lo scatto che ha fatto innamorare la Nasa.


L’astrofotografo siracusano Dario Giannobile stupisce e cattura l’attenzione della Nasa, che sceglie come scatto del giorno la sua foto. Ad essere immortalato è l’Etna in piena attività vulcanica, con nubi lenticolari sulla sommità, la cui bellezza raggiunge il culmine con la congiunzione della luna brillante con la stella Aldebaran, appartenente alla costellazione del Toro.

Un’immagine che incanta per bellezza ed unicità. Ad essere protagonista l’Etna che, come un gigante in ombra dal quale fuoriescono lava e lapilli, viene sovrastato in cielo da nubi lenticolari allineate perfettamente con il cono vulcanico. Ma non finisce qui, a rendere unico lo spettacolo immortalato dal noto astrofotografo siracusano Dario Giannobile è la presenza della luna, brillante ed in congiunzione con la stella Aldebaran, appartenente alla costellazione del Toro. Impossibile rimanere indifferenti a cotanta bellezza e a tal proposito, la Nasa ha scelto l’immagine come fotografia astronomica del giorno Apod (Astronomy Picture Of the Day), che sarà pubblicata su tutti i canali web e social dell’ente spaziale americano, facendo il giro del mondo. Lo scatto risale all’eruzione avvenuta tra il 27 e il 28 luglio, quando in piena attività vulcanica presso il Nuovo cratere di sud-est Giannobile, giunto sul luogo dopo aver saputo dai media della notizia di un’eruzione, nel tentativo di riprendere il bagliore rossastro nel cielo, qualche sbuffo del cratere di sud est e parte della colata sul versante sud, si è accorto invece della formazione delle nubi, allineatesi dal versante ovest in continuo movimento anche se apparentemente immobili. La loro formazione è dovuta dall’incontro del vento ed una montagna o vulcano, che ne altera così il percorso; un processo simile ad onde che si formano con il lancio di un sasso in uno specchio d’acqua.

Non si tratta della prima volta da protagonista per Giannobile con i suoi scatti: a  gennaio, lo scatto con un arcobaleno rosso viene selezionato come Epod (Earth Science Picture of the Day). A marzo, sempre l’ente spaziale sceglie la foto effettuata a Punta Asparano nel cielo di Siracusa, raffigurante l’allineamento tra Luna, Venere e Giove. 

Anche il gigante più alto della placca euroasiatica é stato oggetto di attenzione da parte della Nasa: nel settembre 2018 con il celebre scatto dell’astrofotografa siciliana Marcella Giulia Pace con una grandissima luna per via di un’illusione ottica a fare da sfondo al vulcani, mentre l’osservatorio astronomico di Greenwich ha scelto tra le fotografie del suo prestigioso concorso fotografico, quello della regista Alessia Scarso dell’eclissi parziale di luna sul vulcano.

Lascia un commento