Diritti umaniMondoPoliticaPrimo piano

Nigeria, la setta Boko Haram spara in una moschea: 44 morti

By 13 Agosto 2013 No Comments

boko-haram-new-jpg-crop_displayTra sabato e domenica scorsi sono più di 56 i morti in due distinti assalti compiuti dalla setta jihadista.

 Roma, 13 agosto – Fedeli che pregavano all’interno di una moschea nel nord est della Nigeria sono stati attaccati dal gruppo Boko Haram. Lo riferisce il quotidiano nigeriano Daily Post che racconta come alcuni uomini hanno fatto irruzione nella moschea di Kondunga, sparando a raffica sulla folla: 44 fedeli intenti nella preghiera sono morti sotto il fuoco dei mitragliatori ed altri 26 sono rimasti feriti. Allo stesso tempo in un villaggio vicino Ngom altre 12 persone sono state uccise casa per casa, mentre erano intenti alla preghiera giornaliera. Il bilancio sale così a 56 morti e il sospetto, non confermato ufficialmente, cade sui miliziani di Boko Haram, costola africana di Al Qaeda , il cui nome significa “la cultura occidentale è peccato”. Secondo testimoni oculari, i killer della moschea indossavano divise militari che potrebbero essere state rubate durante un assalto a una base dell’esercito, modalità tipica dei Boko Haram nelle loro missioni di morte. Obiettivo della  setta jihadista  è creare uno stato islamico nel nord della Nigeria.

Lascia un commento