Connect with us

Arte & Cultura

L’ Unesco partecipa alla ‘Varia di Palmi’

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Giovanni Puglisi, presidente Commissione Italiana Unesco: ‘il senso dell’appartenenza e la forte partecipazione popolare ci hanno “convinto” ad annoverare la Varia  tra i “Patrimoni immateriali dell’Umanità”

 

varia-palmi-800x468Roma, 31 agosto – Il Presidente della Commissione Nazionale Italiana UNESCO Giovanni Puglisi sul corteo della “Varia” di Palmi, riconosciuto patrimonio culturale dell’umanità’ nell’ambito della Rete italiana delle macchine a spalla e che si svolgerà’ questa sera nella citta’ calabrese ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“La Varia di Palmi è una delle più rappresentative icone della religiosità popolare che diventa nel corso dei secoli festa di popolo e spettacolo di qualità. Prende origine dal 1582, ma nel corso del tempo è stata l’occasione per raccogliere intorno al Carro del ringraziamento un insieme di segni e di significati, che oggi ne fanno forse il vessillo più importante dell’identità calabrese. In altre parole, il riscatto morale di una regione e di un popolo dalle nefandezze di una rappresentazione faziosa e strumentale di questa splendida e incantevole regione di questo nostro impareggiabile Paese. Il senso dell’appartenenza e la forte partecipazione popolare tanto al culto della Madonna, quanto anche alla gioiosa celebrazione della propria identità, hanno “convinto” l’UNESCO a farne un evento della tradizione orale, demoetnoantropologica, degno di essere annoverato tra i “Patrimoni immateriali dell’Umanità”. Centinaia di anni di storia e milioni di persone, che ne hanno accompagnato, nei secoli, la tradizione, sono oggi il valore vero e morale più forte di questo evento, quasi alla pari con le celebrate e quasi proverbiali “braccia” dei portati della Varia”.

 

Print Friendly, PDF & Email