Diritti umaniPoliticaPrimo piano

Grecia, arrestato leader di ‘Alba Dorata’

By 28 Settembre 2013 No Comments

alba dorataInsieme a Nikos Michaloliàkos in arresto anche il suo portavoce Ilias Kassidiaris. Le indagini sulla vera natura del gruppo di estrema destra hanno avuto origine con l’uccisione del rapper Pavlos Fyssas

Roma, 28 settembre – Pestaggi, intimidazioni aggressioni soprattutto di cittadini stranieri, ma anche di greci . Era questo il risvolto dell’azione politica di ‘Alba Dorata’ , partito di estrema destra che oggi ha visto l’arresto del suo leader Nikos Michaloliàkos e del suo portavoce Ilias Kassidiaris da parte delle autorità greche. Lo hanno raccontato agli inquirenti i  numerosi testimoni interpellati nel corso di un’indagine cominciata all’indomani dell’uccisione del rapper di sinistra Pavlos Fyssas. Una escalation di violenza culminata con l’omicidio di Fyssas, avvenuto il 17 settembre per mano del militante neonazista Georgos Roupakias, che ha convinto il procuratore della Corte Suprema Charalambos ad emettere i mandati di arresto per Michaloliàkos e Kassidiaris oltre a mandati di cattura a carico di deputati, dirigenti, membri del partito e sostenitori esterni. Una organizzazione criminale sgominata anche grazie ad intercettazioni telefoniche su utenze di membri del partito e simpatizzanti nelle quali risulterebbe che  il partito neo-nazista si muoveva sulla base di ordini impartiti da una cabina di regia posta ai vertici del partito. “La giustizia greca ha fatto il suo dovere, in assoluta autonomia, per gli arrestati garantiamo che ci sarà un giusto processo”, riferiscono fonti governative. Quanto ai seggi rimasti vuoti in parlamento a causa degli arresti, potrebbero esserci elezioni suppletive.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com