Arte & CulturaPrimo pianoSalute & Benessere

Gb, studio universitario svela mappa zone erogene di maschi e femmine

By 10 Settembre 2013 No Comments

zone erogeneLa sessualità umana ha ‘centraline’ disseminate sul corpo uguali per uomini e donne. Le femmine riconoscono il maschio dall’odore.

Roma, 9 settembre  – Due lavori di ricerca britannici effettuati rispettivamente dalle Università di Bangor e di Stirling, svelano i segreti della sessualità di uomini e donne, sfatando una volta per tutte alcuni luoghi comuni. Il primo studio, effettuato da ricercatori di Bangor e pubblicato sulla rivista ‘Cortex’, riferisce che le zone altamente erogene non sono poi così dissimili tra i due sessi, con un numero più alto di esse a vantaggio delle femmine. L’indagine inoltre ha dimostrato che le differenze tra uomini e donne sono eccessivamente enfatizzate dalla cultura, ma non trovano riscontro nelle risposte del cervello alle stimolazioni. In questa mappatura così speciale il primo posto in classifica per entrambi i sessi è ovviamente andato  ai genitali, seguiti da labbra, orecchie, interno cosce e scapole.  Se per le donne la parte posteriore della gamba è a malapena considerata, gli uomini la valutano come importante quanto le orecchie, mentre le mani risultano più erotiche per gli uomini di quanto non lo siano per le donne. Couple hugging on the bed in bedroom, in passionPer nulla attraenti i piedi secondo la ricerca, che invece in letteratura sono spesso considerati altamente erogeni. odoriascellaL’Università di Stirling dal canto suo è riuscita a dimostrare che le donne scelgono il partner annusandolo: sembra che uno dei motivi che le spingono a preferire un uomo sugli altri sia la scia di odore che si porta addosso. Secondo la ricerca, l’odore corporeo nasconde una serie di dettagli importanti sulla qualità del partner potenziale. Le donne insomma scelgono attraverso l’odore, a sua volta indicatore delle capacità riproduttive, al pari  di quello che accade nel mondo animale

 

Lascia un commento