Italia

Calabria, domenica 25 ad Amato il “1° Motor Challenge dei Due Mari”

By 24 Gennaio 2015 No Comments

E’ la prima competizione che si svolge in Calabria della specifica specialità,molto diffusa nei territori che dispongono di adeguati impianti,  che in passato ha caratterizzato  il Motor Show di Bologna.

 

ripepeCatanzaro, 24 gennaio –  Prende il via domenica l’attività   2015 dell’Automobile Club Catanzaro con lo svolgimento, tempo permettendo, del “1° Challenge dei due Mari” organizzato sul mini impianto di Amato. Per dovere di cronaca, come si ricorderà,  si tratta dell’ultima competizione  del 2014 programmata per il 28 Dicembre, che poi non si è potuta disputare per le avverse condizioni atmosferiche. E’ la prima competizione che si svolge in Calabria della specifica specialità,molto diffusa nei territori che dispongono di adeguati impianti,  che in passato ha caratterizzato  il Motor Show di Bologna.La specialità prevede una serie di giri cronometrati , fra autovetture delle stesse classi e categoria, che ad inseguimento e con la formula dell’eliminazione diretta determineranno la classifica finale. Un significativo anticipo dell’attività del sodalizio Catanzarese, che quest’anno è prevista su 14 gare con inizio il 29 Marzo a San Giorgio Albanese in provincia di Cosenza  e dei Piloti che sempre più numerosi seguono con particolare interesse il nutrito programma delle manifestazioni sportive programmate,che  hanno dovuto veramente forzare i tempi per dotarsi della licenza 2015. Con particolare deroga della Direzione Generale delle attività sportive dell’Automobile Club d’Italia, finalizzata alla propaganda dello sport automobilistico, dopo le vetture da competizione si esibiranno i piloti della SCUDERIA FERRARI e quelli dell’ACISTORICO, quest’ultimo ancora prima del suo debutto,  previsto per il prossimo mese di Febbraio. “Non esiste alcuno dubbio che lo sport automobilistico passa sempre di più dagli impianti e sempre meno dalla strade destinate ad altre cose, lo ha dichiarato il Presidente dell’ AC di Catanzaro Eugenio Ripepe, ma purtroppo, chiedendo sempre scusa agli utenti delle strade per i disagi che inevitabilmente arrechiamo per l’organizzazione delle gare, per la nostra Calabria,  altro non esiste che la strada”. “La nostra  immediata speranza, – continua Ripepe,-  al momento è proprio questo impianto di Amato che ci auguriamo possa essere allungato e migliorato in breve tempo grazie anche alla sinergia che abbiamo trovato ultimamente con il Sindaco Ruga e un altro nella provincia di Cosenza che dovrebbe vedere la luce  entro la fine dell’anno, massimo nei primi mesi di quello successivo”. “Mentre per l’Autodromo  non parliamone proprio,-  conclude Ripepe, – fino a quando gli addetti ai lavori, amministratori , politici in testa come spesso accade nella nostra regione, tergiverseranno e depositeranno le idee nel dimenticatoio;  mi spiego meglio ogni qualvolta abbiamo avanzato proposta e progetti con l’ individuazione di una precisa area dove realizzare l’ impianto, in contemporanea ne e’ giunto  un altro, a loro dire migliore, con l’ unico risultato di parole, confusione, aggiornamenti e  accantonamento del progetto. Peccato che la Calabria abbia tutte le caratteristiche per soddisfare Sport motoristici  e Turismo, ma ahime’,   sono convinto  che resteranno sogni riposti in un cassetto dimenticato.”


 

 


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]