Connect with us

Arte & Cultura

Valentina Esposito giovane autrice di Napoli

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Giovane autrice napoletana, Valentina Esposito  ha da poco pubblicato il suo primo romanzo, “Tre giri attorno al mondo”

Di Francesca Rossetti

Napoli e la letteratura sono un binomio d’eccellenza da sempre e la splendida città del sole regala sorprese e talenti di successo come la giovane autrice Valentina Esposito che ha da poco pubblicato il suo primo romanzo, “Tre giri attorno al mondo”

Chi è Valentina Esposito e come nasce la passione per la scrittura?

Avrei mille modi per definire me stessa, ma userò il termine che mi sembra più appropriato: sognatrice. Purtroppo, a causa di vari fattori, la vita non è mai stata particolarmente gentile nei miei confronti, e questo mi ha sempre “costretta” a sognare un futuro migliore. Mi reputo una ragazza piena di speranza e ambizione, e forse è da qui che nasce la mia passione per la scrittura. Ho sempre trovato allettante l’idea di donare qualcosa di “mio” al mondo e, adesso che ci sono riuscita, mi sento in armonia con me stessa. Fin da piccola ho sempre amato scrivere, ma l’idea di dar vita a un vero e proprio romanzo è nata due anni fa. C’è stato un uomo, Peter, che con i suoi insegnamenti di vita e i suoi traguardi, è diventato la mia fonte d’ispirazione. È stato lui, senza farlo di proposito, a incitarmi a scrivere questo romanzo, e io gliene sarò per sempre grata.

Di che cosa parla “Tre giri attorno al mondo” e cosa cerca di comunicare?

“Tre giri attorno al mondo”, oltre a essere un romanzo d’amore, abbraccia varie tematiche che hanno come baricentro la paura di mettersi in gioco e di uscire dalla propria zona di comfort. Uno dei fini più importanti di questo romanzo è quello di sensibilizzare un disturbo mentale di cui si parla ancora poco: il Maladaptive Daydreaming.

Chi ne è affetto si ritrova a trascorrere parecchio tempo rifugiandosi nella propria immaginazione, creando scenari vividi e circostanze da vivere in prima persona. Situazioni che, nella vita reale, lo spaventerebbero tremendamente. Talvolta può essere invalidante, ed è proprio ciò che accade a Cherry Lee, la protagonista del mio romanzo. Cherry vive una vita “sempre al sicuro”, rifugiandosi nelle sue fantasie, in cui tutto è come lo vorrebbe. Un giorno, però, grazie a una strana proposta di lavoro, incontra Timothy Miller, un ragazzo proveniente da una famiglia fortemente legata a valori passati e venata da una nota di Dark Academia. La loro unione sarà densa di misteri, intrighi e segreti, ma, cosa più importante, indurrà Cherry a mettersi in gioco per la prima volta. 

“Tre giri attorno al mondo” cerca di comunicare che, se ci si mette in gioco, sfidando le proprie paure, si smette di sopravvivere e si inizia a vivere una vita degna del suo appellativo.  

Quali sono i tuoi autori e generi preferiti?

I miei generi preferiti sono romance, drammatico e psicologico. Fino a poco tempo fa non avevo un autore preferito, ma cimentandomi sempre più nel mondo della lettura, mi sono appassionata parecchio ai romanzi di Donna Tartt, tanto da ritenerla in assoluto la mia autrice preferita. 

Altri hobby oltre alla scrittura

Nonostante la scrittura sia il mio hobby principale, ne ho degli altri. Mi appassiona tutto ciò che riguarda l’arte: pittura, disegno, fotografia, moda, cinema. Mi piace trascorrere il mio tempo libero dedicandomi a ognuna di queste forme d’arte. Inoltre, ho come hobby quello di prendermi cura della natura e degli animali. 

Prossimi libri in preparazione

Ho in preparazione un secondo romanzo che, così come “Tre giri attorno al mondo”, sarà un romance contemporaneo ricco di tematiche importanti e insegnamenti. I tempi principali saranno il senso di perdita, l’amicizia, e il perdono. 

Print Friendly, PDF & Email