Diritti umani

UNICEF: Giornata dell’Infanzia e Adolescenza, le iniziative per il 20 novembre 2014

By 19 Novembre 2014 No Comments

In occasione del  25° Anniversario dell’approvazione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia si celebra anche la  Giornata Nazionale dell’Infanzia e l’Adolescenza, molte le iniziative organizzate da Unicef

giornata infanziaRoma, 19 novembre – Il 20 novembre 2014 oltre alla celebrazione della Giornata Nazionale dell’Infanzia e l’Adolescenza, ricorre il 25° anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia, il trattato sui diritti umani più ratificato nella storia. Le Nazioni Unite hanno affidato all’UNICEF il compito di garantirne e promuoverne l’effettiva applicazione nei 194 Stati che l’hanno ratificata. Il presidente Unicef Giacomo Guerrera interverrà il 20 mattina a Roma al convegno  “Tra vecchie e nuove povertà: i minori in Italia a 25 anni dalla Convenzione di New York” promosso dalla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, con il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; presente, tra gli altri: Maria Elena Boschi, Ministro per le Riforme costituzionali e per i rapporti con il Parlamento.

Diverse sono le iniziative, gli eventi e le pubblicazioni realizzate dall’UNICEF Italia:


 

– Rapporto “25 anni di progressi  per l’infanzia e l’adolescenza”: la pubblicazione focalizza l’attenzione sui principali traguardi raggiunti, grazie anche alle azioni e alle politiche sollecitate dalla Convenzione, in materia di progressi nei diritti dell’infanzia sia a livello internazionale, che nazionale; sono presenti contributi – tra gli altri – di: Giuliano Poletti, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Michela Vittoria Brambilla, Presidente Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza, Piero Fassino, Presidente Associazione Nazionale Comuni Italiani, Vincenzo Spadafora, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

 

– Film “Sarà un Paese”: l’UNICEF Italia ha deciso di celebrare il 20 novembre con una serata-evento (Roma, 20 novembre, Cinema Barberini) in cui verrà presentato “Sarà un paese”, il film del giovane regista Nicola Campiotti, al suo esordio nel lungometraggio. Al confine tra documentario e finzione, il film esplora e racconta l’Italia di oggi attraverso lo sguardo curioso e indagatore di Elia, un bambino di 10 anni, alle prese con un Paese saturo di contraddizioni e difficoltà ma anche colmo di speranze e propositi per un futuro migliore. Il diritto al lavoro, l’amore per la terra, il paesaggio e l’ambiente che ci ospitano, il diritto di cittadinanza, il senso del limite, il valore del coraggio e il rispetto delle regole, l’apertura alla conoscenza e all’incontro di culture e credenze diverse, la Costituzione della Repubblica, gli esempi di Buon Governo…: questi alcuni dei temi narrati con grande sensibilità ed efficacia da Nicola Campiotti, nonché principali tappe del cammino che il giovane protagonista Elia si troverà ad affrontare. Nelle sale cinematografiche da giovedì 20 novembre con Distribuzione Indipendente.

 

– Video “25 anni di diritti” (in versione: 3’e 30’’ e 1’e 40’’): scritto e diretto da Nicola Campiotti, il video racconta il prima e il dopo l’approvazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza attraverso lo sguardo lieve dei bambini. Il regista ha realizzato e donato il video all’UNICEF in occasione del 25° anniversario della Convenzione. Nella prima immagine un bambino accarezza un albero, simbolo della crescita, della conoscenza e della memoria. L’albero diventa custode tenace dei diritti dei bambini.

Link a video: https://www.youtube.com/watch?v=pQHZn3rSu1où

 

Rapporto UNICEF “La condizione dell’infanzia nel mondo 2015-Immaginare il futuro: l’innovazione per tutti i bambini”: il Rapporto – che l’UNICEF pubblica dal 1980 e che quest’anno viene lanciato in formato digitale su una piattaforma apposita – sarà incentrato sul tema dell’innovazione come un’opportunità per il cambiamento in termini di una maggiore equità, raggiungendo i più poveri e emarginati. In particolare il rapporto illustrerà, tramite esempi concreti, come soluzioni creative (ideate anche da giovani inventori, professionisti del mondo delle aziende, artisti e molti altri) abbiano permesso di far progredire i diritti dell’infanzia. Lancio: il 20/11.


 

– Il mondo del calcio verrà coinvolto nella celebrazione del 25° anniversario: i prossimi 22-24 novembre, in tutti gli stadi della serie A TIM, i calciatori e gli arbitri entreranno in campo accompagnati dai bambini (soprattutto allievi della Federazione Italiana Giuoco Calcio-Settore giovanile scolastico) con uno striscione “UNICEF Dalla parte dei bambini” che verrà sollevato al momento dello schieramento. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Giuoco Calcio-Settore Giovanile Scolastico e con il supporto della  Lega Serie A.

 

-In occasione del  20 novembre il Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta (giunto alla XII edizione, istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin con la RAI per ricordare i giornalisti Luchetta, Ota e D’Angelo uccisi da una granata nel gennaio ’94, mentre stavano girando un servizio sui bimbi della ex Yugoslavia) annuncia che sarà on-line il bando per l’edizione 2015 con il nuovo Premio Luchetta UNICEF “I Nostri Angeli”: il riconoscimento verrà assegnato ad una testata  che si è distinta per aver approfondito i temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo. Info sui siti: www.premioluchetta.it e www.fondazioneluchetta.org.

 

– Manifesto “L’albero dei diritti”: il manifesto fa parte della proposta educativa sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza offerta a tutte alle scuole italiane per quest’anno: “Il bambino e l’albero hanno bisogno del giusto nutrimento e di cure per crescere sani e sviluppare le loro potenzialità”. I disegni sono di Lorenzo Terranera.


 

In tutta Italia, i volontari dei Comitati locali UNICEF organizzeranno decine di eventi pubblici legati a questa Giornata.

Lascia un commento