Tre donne in un regno di fiori

Escursioni nel maso di erbe biologiche di Martha Mulser nell’area vacanze (Seiser Alm/Südtirol). Fra oltre 500 specie bio coltivate e trasformate tra le .


maso, 7 giugno – Filari di fiori lilla, boccioli arancioni, profumi speziati che danzano nella brezza e crescono dalla terra rigogliosa circondata di boschi sullo sfondo delle curve appuntite delle Dolomiti (Patrimonio Mondiale Unesco). Siamo nell’oasi di 20mila m2 di erbe biologiche del Maso Pflegerhof, il regno odoroso creato dal 1982 dall’intraprendente Martha Mulser che ha trasformato un piccolo orto amatoriale coltivato accanto al maso tradizionale di famiglia – in cui si producevano prodotti caseari – nel più grande e ricco maso altoatesino per la produzione di erbe aromatiche, medicinali e ornamentali. Questo eden in cui scovare aromi e spezie provenienti da tutto il mondo  – ci sono più di 500 piantine diverse e la figlia di Martha, Cornelia, parte spesso alla ricerca di nuove, anche le più esotiche – è a San Osvaldo, nel territorio di Castelrotto, nell’area vacanze Alpe di Siusi, dove l’edera decora le antiche rovine di Castel Aichach. Così, lasciandosi guidare dalla saggezza di Martha e delle sue due figlie (oltre a Cornelia esperta giardiniera, Maria si occupa della commercializzazione e delle visite) ci si immerge tra le 60 specie di menta, 60 di piante di pomodori, 100 tipologie di salvia, 20 tipi di basilico, in un percorso guidato alla scoperta dei segreti della coltivazione delle erbe, dei metodi di essiccazione, fino alla creazione di genuini e salutari prodotti naturali. Le 3 donne hanno una vera e propria passione per l’universo “erbivoro” che si legge nella cura con cui vengono preparati i campi (che hanno diverse morfologie di terreno, dal sabbioso all’argilloso), nel modo in cui vengono concimati, la maniera in cui le varie erbe vengono piantate e combinate così che si supportino a vicenda secondo i principi della coltura mista e della rotazione delle colture. Tutte le fasi della produzione, dal seme alla pianta, dalla raccolta al prodotto finale, avvengono nel Maso Pflegerhof. In primavera questo regno multicolore si popola di amanti delle piante, che aiutano le regine delle spezie nel lavoro dei campi terrazzati, nel raccolto a mano dei fiori (i cui petali, adagiati in cestini di vimini creano un effetto di colori scenografico) o per il trapianto delle erbe in serra. Infatti, parte dei semi più disparati vengono messi nelle serre: quando le piantine spuntano, alcune di esse vengono vendute, altre coltivate. Così, mentre simpatiche anatre indiane vagano tra le terre e la collezione di cactus giganti, si fa un salto nel negozio dove scegliere tra infusi, sciroppi, vecchie ricette della nonna, dado vegetale con erbe fresche, sali da bagno e per cucinare, creme, cuscinetti aromatici, oppure le tisane ai segni zodiacali (per ogni segno un rimedio portentoso). Dopo il raccolto, infatti, le erbe dei fiori vengono raffreddate ed essiccate, messe su griglie o secondo metodi studiati ad hoc, una volta pronte possono essere usate per creare un ventaglio eclettico di prodotti, mentre per i cosmetici vengono spedite in un laboratorio specializzato di Padova. Non resta che affinare l’olfatto e il gusto ed inoltrarsi in questo giardino speziato con l’erbaiola Martha, che nel 2014 ha ricevuto il 13esimo premio nazionale [email protected] dal ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, per progetti innovativi nell’agricoltura. Per raggiungere il maso Pflegerhof, ci sono autobus da Castelrotto e Siusi. Le visite guidate ci sono ogni venerdì (a maggio, giugno, settembre e ottobre) e dal lunedì al venerdì per tutto luglio e agosto sempre alle ore 16.00. Gli orari di apertura del punto vendita sono invece dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 18.00 da aprile ad agosto, fino alle 17.00 da settembre a marzo.

Lascia un commento