Diritti umaniItaliaPrimo piano

Siracusa, bagnanti salvano migranti arrivati a pochi metri dalla riva

By 16 Agosto 2013 No Comments

migranti salvati da bagnantiNapolitano:  “Sono di quelle che fanno onore all’Italia”. Salvini (Lega):  “A quando, caro ex comunista una catena umana per aiutare i 4 milioni di disoccupati italiani?”.

Roma, 16 agosto – Un Ferragosto singolare e all’insegna della solidarietà quello vissuto ieri da alcuni bagnanti sulla spiaggia di Morghella, a Pachino (Siracusa), che hanno tratto in salvo circa 160 migranti arrivati a pochi metri dalla riva a bordo di un barcone. Il natante è stato avvistato da uno dei vacanzieri che ha subito allerato la Guardia costiera. Quando l’imbarcazione si è arenata, alcuni migranti hanno cercato di raggiungere la riva a nuoto. La Guardia costiera e i bagnanti presenti sul posto, che hanno formato una catena umana, hanno portato a riva tutti. Sull’imbarcazione erano presenti anche cinquanta bambini e alcune donne in stato interessante.
“Le immagini trasmesse ieri dalla tv delle decine di bagnanti, sulla spiaggia di Morghella – Pachino, che si sono spinti generosamente in mare per aiutare profughi provenienti dalla Siria, in gran parte bambini, a raggiungere la riva mettendosi in salvo, sono di quelle che fanno onore all’Italia”. Sono le parole del presidente della republica, Giorgio Napolitano, che aggiunge: “Mostrano come – di fronte alla tragedia, quotidianamente vissuta a Lampedusa e altrove, di quanti cercano asilo fuggendo da guerre e persecuzioni – prevalga negli italiani un senso di umanità e solidarietà più forte di ogni pregiudizio e paura”.
Dopo le parole di apprezzamento di Napolitano, però, arrivano quelle di Matteo Salvini (Lega) che su facebook commenta: “Napolitano dice che ‘la catena umana per i migranti nel mare di Siracusa fa onore all’Italia’. Che palle! Ora li manterrà il signor Napolitano?”. E ancora: “A quando, caro ex comunista una catena umana per aiutare i 4 milioni di disoccupati italiani?”.

Lascia un commento