Connect with us

Cinema & Teatro

Rosa Pianeta Presidente della giuria di Cinema d’iDEA: il festival cinematografico che mette al centro le donne 

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Rosa Pianeta Presidente della giuria di Cinema d’iDEA: il festival cinematografico che mette al centro le donne 

Un festival fatto dalle donne, con le donne e per le donne. Cinema d’iDEA torna con la quinta edizione che si è conclusa in un evento in streaming domenica 3 ottobre, con il film vincitore tra quelli in gara. Una sola regola: raccontare l’universo femminile attraverso gli occhi delle donne.

di Giulia Di Felice 

È terminato il 3 ottobre, con la premiazione del film vincitore, il Festival Cinema d’iDEA, un festival tutto al femminile, fatto dalle donne per le donne, che porta in scena film realizzati da registe internazionali dove il lavoro femminile viene messo in primissimo piano. L’assonanza del nome con la parola DEA scritta in maiuscolo, infatti, non è un caso.  

La nostra redazione ha avuto il piacere di parlare con Rosa Pianeta, attrice italiana che vanta collaborazioni internazionali di altissimo livello come Francis Ford Coppola, Madonna e Anthony Hopkins, che è Presidente della giuria di questa edizione del Festival. 

“Nelle produzioni internazionali” ci racconta Rosa Pianeta “la presenza femminile è inferiore al 10%”. — CONTINUA

 

Una Presidente di giuria da sempre impegnata nella lotta per i diritti delle donne 

“Io mi occupo principalmente dell’aspetto sociale, mostre, installazioni e il cinema è il mio mestiere” continua “quindi quando Patrizia Fregonese De Filippo, l’ideatrice del festival, mi ha chiesto di fare da Presidente non ho potuto dire di no”.  

Rosa Pianeta affianca il suo mestiere di attrice alla lotta quotidiana per i diritti delle donne, ponendosi sempre in prima linea per supportare le cause che toccano da vicino la popolazione femminile. Dal femminicidio a tematiche più strettamente legate alla salute o alla famiglia, le donne devono essere ascoltate.  

 

Le donne e quell’amore negato 

Alla base di tutto, secondo Rosa Pineta, c’è l’amore. Quell’amore che le donne, molto spesso, si vedono negare. Quell’amore di cui, paradossalmente, sono così piene ma che non riescono mai a ricevere. Un amore che per molte è un vero e proprio talento, un qualcosa di innato ma che spesso non viene ricambiato. Un amore inteso non come amore romantico, ma come empatia, desiderio di supportarsi sempre e di non mettersi mai in competizione per oscurarsi a vicenda.  

È per questo che Cinema d’iDEA celebra le donne e le loro idee, il loro lavoro e tutta la forza che ci mettono per emergere in un mondo che rema loro contro. Molti dei film partecipanti, infatti, provengono da paesi in cui la condizione della donna resta ancora problematica, come il Burkina Faso. Ma queste donne, registe, sceneggiatrici, attrici, sono più vive che mai e sempre più pronte a mostrare il loro talento. 

 

La sfida della 5° edizione del Festival Cinema d’iDEA 

A causa delle disposizioni anti Covid19, l’edizione 2021 del Festival Cinema d’iDEA si sta svolgendo online: i film vengono trasmessi in streaming dietro acquisto di pass di diversi tipi. Allo stesso modo, la premiazione di domenica 3 ottobre avverrà in modalità a distanza, su una piattaforma che trasmetterà in diretta la cerimonia di premiazione sui canali social del Festival. 

Il cinema continua, dunque, a rimanere penalizzato da queste misure di sicurezza che da oltre un anno sono diventate la nuova normalità, ecco perché Rosa Pianeta, come Presidente, non si è lasciata scoraggiare.  

“È una sfida” ci ha detto “ma il cinema e l’arte devono continuare”. Non potremmo essere più d’accordo.