Roma, nasce la ‘Carta d’Identità del paziente’

By 29 ottobre 2018Italia, Primo piano

Un accurato lavoro di ricerca della Fondazione per la Medicina Personalizzata, di cui è presidente  l’oncologo Paolo Marchetti, ha evidenziato nuove prospettive e approccio di cura per i pazienti oncologici.

servizio di Andrea Cavazzini e Tiziana Primozich


Il lavoro condotto in team con ricercatori esperti nel campo della genetica, della biologia umana e della biochimica farmaceutica, ha prodotto un rivoluzionario approccio nella cura dei malati di cancro che ben si può adattare anche ad altri pazienti affetti da altre importanti patologie, soprattutto laddove un individuo è costretto ad assumere più farmaci nel corso della giornata. Il progetto che ne è nato, come esposto dal Prof. Paolo Marchetti che oltre a presiedere la Fondazione è ordinario di Oncologia all’Università di Roma La Sapienza, vede la sua applicazione nella nascita della ‘Carta d’Identità del paziente’, un essenziale strumento che contiene tutte le notizie sui farmaci o integratori che il paziente utilizza, e che coinvolgerà inizialmente 120 pazienti oncologici. I particolari nel servizio

Lascia un commento